Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
I consigli del nutrizionista

Miele, quanto fa bene?

20.05.19

Può rafforzare le difese immunitarie, favorire la digestione e la perdita di peso, ma ha anche proprietà battericide

Miele, quanto fa bene?

Il miele è un alimento gustoso e un ottimo dolcificante naturale prodotto dalle api, che presenta numerosi benefici noti sin dall’antichità. Può rafforzare le difese immunitarie, favorire la digestione e la perdita di peso, ma ha anche proprietà battericide.
Il miele è costituito per il 17% da acqua, mentre la restante parte è costituita da due zuccheri, fruttosio e glucosio, entrambi idrosolubili. Date le sue caratteristiche, si presenta come una sostanza viscosa e gelatinosa, che per la scarsa presenza di acqua costituisce un ambiente sfavorevole allo sviluppo di batteri e altri microrganismi. Ma non è soltanto lo zucchero a renderlo un ottimo alimento per contrastare le infezioni batteriche: le api infatti aggiungono una sostanza nota come glucosio ossidasi, che porta alla produzione di perossido di idrogeno, che distrugge la parete batterica. Inoltre, il miele contiene anche una sostanza chiamata defensina 1, che si è rivelata efficace contro le infezioni cutanee. Tuttavia non è solo un ottimo alleato nel contrasto delle infezioni batteriche, i suoi benefici coprono uno spettro ben più ampio.

Ecco i 10 benefici del miele:

  1. Contrasta tosse e mal di gola
  2. Favorisce la crescita delle ossa
  3. Combatte l’invecchiamento delle pelle
  4. È efficace contro le infezioni gastrointestinali
  5. Migliora le prestazioni fisiche
  6. Riduce le ulcere gastriche
  7. È naturalmente ricco di probiotici
  8. Aiuta a prevenire il cancro grazie a flavonoidi e antiossidanti
  9. È un’ottima fonte di energia
  10. Favorisce la guarigione di ferite

Quando è meglio evitare o limitare il miele?  Gli adulti devono consumarlo con moderazione dal momento che si tratta di un alimento ricco di zuccheri che potrebbe quindi alterare i livelli di glicemia. Questo fantastico alimento contiene acqua, polline, glucosio e fruttosio, che lo rendono molto energetico. Ha inoltre un alto contenuto di sali minerali (calcio, ferro, magnesio, rame, manganese, silicio, iodio potassio, sodio, fosforo, zolfo).

Cosa cambia nelle principali tipologie:

  • il miele di acacia è antinfiammatorio e lassativo;
  • il miele millefiori è un ottimo tonificante;
  • il miele di tiglio ha proprietà calmanti, rilassanti e rinfrescanti;
  • il miele di eucalipto è il migliore per combattere la tosse, specialmente nei bambini;
  • il miele di castagno aiuta a depurare il fegato e i reni, combatte l’anemia e migliora la circolazione sanguigna.

 

LEGGI I NOSTRI APPROFONDIMENTI

Giornata mondiale delle api: la salvaguardia della biodiversità

Il miele, un alimento storico

Miele, produzione e consumo nel nostro Paese

Otto motivi per amare le api

TAGS
beneficiconsigliGiornata mondiale delle api e del mielenutrizionistaproprietà

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi