Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Notizie

Agrichef, la formazione professionale continua

14.11.18

Nella programmazione didattica del secondo Corso di Alta Formazione in Cultura e Promozione Gastronomica, oltre ai laboratori pratici, seminari e approfondimenti su educazione sensoriale e alimentare, rapporto tra cucina e benessere e la sostenibilità

Agrichef, la formazione professionale continua

Dal 19 al 22 novembre 2018, si conclude con la consegna dei diplomi il secondo Corso di Alta Formazione in Cultura e Promozione Gastronomica, promosso dalla Fondazione Campagna Amica e Inipa–Coldiretti Education.

Dopo il grande successo dell’edizione 2017, quest’anno la collaborazione con l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo ha regalato agli Agrichef degli Agriturismi di Campagna Amica un’occasione per approfondire e perfezionare il proprio livello professionalità.

L’Unisg rappresenta infatti un’istituzione unica nel panorama internazionale dell’offerta didattica eno-gastronomica ed è impegnata fin dal 2004 a ridare il giusto valore a chi “produce il cibo” secondo il concetto di “buono, pulito e giusto”, assegnando una grande importanza all’educazione alimentare in senso ampio.

In tale direzione, il principio ispiratore del corso è che la valorizzazione della propria offerta agrituristica e dei prodotti del territorio non passi soltanto attraverso un’esperienza di cucina di altissimo livello, ma rappresenti un momento di confronto che ci possa aiutare ad affrontare il tema della cultura gastronomica nella sua complessità: la vera sfida è saper trasmettere l’idea che “ogni volta che mangiamo qualcosa, promuoviamo le relazioni che hanno prodotto quel cibo”.

Nella programmazione didattica, oltre ai laboratori pratici di cucina, hanno trovato ampio spazio seminari e approfondimenti su tematiche trasversali quali l’educazione sensoriale e alimentare, il rapporto tra cucina e benessere, sul concetto di sostenibilità legato alla propria offerta gastronomica, fino alla mise-en-place e l’organizzazione qualitativa del servizio di ristorazione, per un’offerta all’insegna della qualità, del patrimonio agroalimentare italiano e della cultura contadina.

Favorire le relazioni fra saperi diversi, sviluppare consapevolezza del proprio ruolo e del proprio agire nel contesto in cui è situato (memoria e culture locali) e specializzarsi nella realizzazione di “esperienze uniche” di accoglienza, vuol dire rinforzare quel senso di comunità, curiosità e senso critico che cercano gli ospiti di un agriturismo.

Una parte del corso è stata dedicata alla comprensione del valore simbolico del cibo, all’importanza di comunicare in modo coerente ciò che si offre, dall’origine delle materie prime al prezzo finale, passando dai “luoghi di produzione” e la storia che sta dietro alla carta di identità di un agriturismo, come ad esempio la struttura dei piatti e la costruzione del proprio menù.

Oggi assistiamo infatti a un cambiamento nel ruolo e nella funzione della ristorazione: il “cliente” non vuole solo mangiare bene, ma vuole fare un’esperienza “autentica ed esclusiva” da poter raccontare ad amici e parenti e da condividere sui social!

Proprio in funzione di questo cambiamento nell’ospitalità agrituristica, un’intera giornata del corso è stata pensata per imparare a progettare attività di animazione ed eventi didattici legati al food per bambini e adulti.

TAGS
agrichefcucinaformazionegastronomiakm zero. tradizioneorigine

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi