Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Notizie per le imprese

Sicurezza alimentare per la somministrazione di pasti e bevande

31.07.18

Fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori – Regolamento UE 1169/2011

Sicurezza alimentare per la somministrazione di pasti e bevande

Il Regolamento UE n. 1169/2011 (versione integrale qui) del 25 ottobre 2011 (artt. 9, 10,  44 e allegato II) prevede l’obbligo di indicare ai consumatori qualsiasi ingrediente o coadiuvante tecnologico elencato nell’allegato II, o derivato da una sostanza o un prodotto elencato nello stesso allegato, che possa provocare allergie o intolleranze usato nella fabbricazione o nella preparazione di un alimento e ancora presente nel prodotto finito, anche se in forma alterata. Il Regolamento consente agli Stati Membri dell’Unione Europea di adottare proprie disposizioni in materia di comunicazione ai consumatori. La Nota del 6 febbraio 2015 del Ministero della Salute recepisce quanto stabilito dall’articolo 44 paragrafo 2 del Regolamento UE n. 1169/2011. In particolare, con riferimento agli esercizi di somministrazione di pasti e bevande, la Nota prevede che l’indicazione dei piatti contenti allergeni possa effettuarsi sul menu, o su apposito registro da consegnare su richiesta al cliente, oppure chiedendo informazioni al personale di servizio, che deve essere opportunamente formato allo scopo. In quest’ultimo caso deve essere comunque disponibile una documentazione scritta, sia per la formazione del personale, sia per gli addetti ai controlli. Per ulteriori approfondimenti qui

Elenco degli allergeni e come comunicarli agli ospiti

Le informazioni sulla presenza di allergeni (Allegato II, Reg. UE 1169/2011) nei cibi preparati può essere fornita agli ospiti: per via orale, scritte su una lavagna, sul menù (esempio: “Tagliolini del campo” – contiene: glutine (grano), uova, mandorle) in un apposito opuscolo o kit informativo, tramite supporti tecnologici (applicazioni per smartphone, QR code, ecc.); può essere inoltre manifestazione di particolare attenzione e cura chiedere all’ospite di segnalare eventuali allergie o intolleranze già nella fase di prenotazione.  In tutti i casi segnalare sempre che le informazioni sugli allergeni saranno date a voce, indicando per iscritto, in maniera chiara, in luogo visibile (o nel menù) una dicitura come da modello scaricabile qui insieme all’elenco completo degli allergeni (anche in inglese, francese, tedesco e spagnolo).

TAGS
allergenisicurezza alimentaresomministrazione