Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Un mare di salute

R… come rana pescatrice, pesce dall’aspetto inquietante

10.07.20

Conosciuta anche con il nome di coda di rospo, è molto apprezzata in cucina e le sue carni sono ricche di proprietà benefiche

R… come rana pescatrice, pesce dall’aspetto inquietante

Vai nella sezione “Un mare di salute” e leggi gli speciali a cura di Coldiretti Impresa Pesca

Appartenente alla famiglia Lophiidae la rana pescatrice è un pesce d’alto mare che popola fondali marini fangosi, sabbiosi e detritici. È molto diffusa nell’Oceano Atlantico, Mar Nero e Mar Mediterraneo. È presente in tutti i mari italiani e in particolar modo nell’Adriatico. È una specie dalle abitudini solitarie che durante il giorno rimane invisibile, mimetizzandosi con il fondale e insabbiandosi quasi completamente nell’attesa della preda. Essendo un animale estremamente vorace, si nutre di ogni cosa possa entrare nella sua bocca.

La rana pescatrice ha un aspetto molto curioso, a tratti inquietante. La sua testa è molto grande rispetto al corpo ed è interamente ricoperta di spine e creste ossee, mentre il suo corpo affusolato ne è privo. La bocca è rivolta verso l’alto con la mandibola inferiore sporgente e caratterizzata da una serie di denti molto aguzzi. Sia sulla parte esterna della mandibola che nel resto del corpo sono presenti delle sporgenze cutanee che hanno l’aspetto di vere e proprie frange di pelle. Il colore della rana pescatrice varia dal bruno all’olivastro con qualche tocco di violetto mentre il ventre è completamente bianco. Può arrivare a pesare circa 60 kg per una lunghezza di 2 metri.

La sua pesca può essere effettuata tutto l’anno, in particolar modo nei mesi da giugno a ottobre, con attrezzi quali reti a strascico, palangari o anche reti da posta.

Per un acquisto sostenibile se ne consiglia il consumo nei mesi da giugno ad ottobre, anche se il prodotto è sempre disponibile sui banchi del pesce.

Quando si acquista la rana pescatrice per essere sicuri della sua freschezza occorre tenere in considerazione alcuni aspetti, primo fra tutti la sua interezza: difatti meglio comprarla intera, con tutta la testa, che senza. La coda di rospo poi deve avere un odore delicato, gradevole e l’aspetto delle sue carni deve essere compatto con un colore brillante.

Per quanto concerne le proprietà nutrizionali della rana pescatrice, essa ne è ricca. Ha carni molto magre, sali minerali come fosforo, potassio e sodio. Apporta molte proteine dall’alto valore biologico ed è molto digeribile oltre che povera di grassi. Di conseguenza è un alimento che può essere consumato davvero da tutti, in ogni fascia di età.

In cucina è molto apprezzata, le sue carni sode e magre la fanno prediligere per innumerevoli ricette: si può adoperare per preparare delle zuppe di pesce, o sughi leggeri per condire primi piatti, ma si possono anche scegliere solo i suoi filetti e preparare dei gustosi secondi. Il suo fegato inoltre può essere adoperato per farcire crostini degli ottimi crostini.

 

Ricetta: Rana pescatrice al forno

Ingredienti per 4 persone:

1 rana pescatrice (circa 800 gr)

400 gr di patate

1 spicchio d’ aglio

4 rametti di rosmarino

Succo di 1 limone

Olio evo q.b.

Sale q.b.

 

Ingredienti per la salsa:

100 ml di latte

10 gr di farina di riso

30 ml olio evo

1 cucchiaino di stimmi di zafferano

Sale e pepe q.b.

 

Procedimento

Pulire e lavare bene la rana pescatrice. Preparare le patate tagliandole a tocchetti non troppo grandi.

Poi ungere una pirofila con un filo d’olio e adagiarvi con cura la il pesce massaggiandolo delicatamente con metà dello spicchio d’aglio e bagnarlo infine con il succo di limone.

Aggiungere le patate, i rametti di rosmarino, ancora un filo d’olio e cuocere in forno ben caldo a 180° per 40 minuti. finché non si formerà una crosticina leggermente scura e le patate saranno dorate.

Nel frattempo preparare la salsa per la guarnizione: mettere in un pentolino l’olio evo, la farina di riso e gli stimmi di zafferano. Quando il composto è ben caldo, versare il latte a filo e cuocere per almeno 15 minuti. continuando a mescolare fino ad ottenere la giusta consistenza cremosa. Terminata la cottura aggiustare di sale e pepe e lasciare riposare salsa nel suo tegame fino al termine della cottura del pesce.

Quando la rana pescatrice sarà pronta dividere il pesce in quattro porzioni e comporre i piatti con le patate al fondo e i filetti sopra, decorando a piacere con la salsa allo zafferano.

TAGS
beneficicucinaMangia Italianopescepesce italianoproprietà

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi