Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Notizie

Cibo industriale e obesità, nuovo studio Usa

17.05.19

Per la prima volta è stata scientificamente dimostrata la correlazione tra il consumo di alimenti trasformati – come i prodotti pronti, come merendine, snack ma anche i cereali per la colazione – venduti nella Gdo e l’aumento di peso

Cibo industriale e obesità, nuovo studio Usa

Il cibo industriale fa ingrassare. Sotto accusa i prodotti pronti, come merendine, snack ma anche i cereali per la colazione che portano a mangiare di più e ad assumere più calorie rispetto a una dieta sana, a parità di grassi, zuccheri, sale, proteine nelle due diete.

Molti esperti sospettavano che l’aumentato consumo di cibo industriale (alimenti altamente lavorati con ingredienti non naturali) negli ultimi 50 anni abbia un ruolo primario nell’epidemia di obesità, ma adesso ci sono delle prove dirette di questa correlazione..La dimostrazione arriva da un esperimento i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Cell Metabolism, di Kevin Hall, del National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases degli Istituti di Salute Pubblica statunitensi. Per la prima volta in questo studio è stata eseguita una sperimentazione clinica controllata su 20 volontari per vedere cosa succede se si mangia solo cibo industriale o si segue un’alimentazione sana, a parità di nutrienti contenuti nelle due diete.

I 20 volontari hanno alloggiato per un mese nei laboratori dove potevano consumare tre pasti al giorno più snack e acqua in bottiglia, tutto a volontà, mangiando prima per due settimane la dieta ultra-processata e poi per le seguenti due la dieta sana o viceversa. Ad esempio una colazione tipica della dieta con cibi industriali comprendeva cereali al miele, una merendina, latte con aggiunta di fibre e margarina. La dieta sana a colazione prevedeva yogurt greco bianco, fragole, banana, spicchi di mela con limone spremuto sopra, noci sale e olio. Dopo 14 giorni chi ha mangiato solo cibo industriale è ingrassato in media di un chilo e ha mangiato una media di 508 calorie in più al dì. Chi ha seguito la dieta sana ha perso in due settimane, un chilo di massa grassa. Restano da capire i meccanismi in gioco. Probabilmente grazie a consistenza e sapore, il cibo industriale porta a mangiare più in fretta, ingannando quindi il senso di sazietà.

TAGS
alimentazionecibonutrizionesalute

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi