Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Notizie

Giornata mondiale disabilità, il ruolo dell’agricoltura

03.12.18

Sono sempre di più le imprese agricole in tutta Italia che si fanno promotrici di attività di inclusione sociale a favore di persone deboli o svantaggiate

Giornata mondiale disabilità, il ruolo dell'agricoltura

Il 3 dicembre si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale delle persone con disabilità. Questo appuntamento, sin dal 1981, si propone di promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità, sostenere la piena inclusione delle persone in ogni ambito della vita e combattere qualsiasi forma di discriminazione e violenza. Anche l’agricoltura, mondo che apparentemente potrebbe sembrare distante da queste tematiche, può proporre soluzioni, nuove politiche inclusive e in generale una riflessione su recupero e valorizzazione di questi soggetti “svantaggiati”.

Attraverso l’Agricoltura Sociale, un’impresa agricola oggi può impiegare manodopera a “bassa contrattualità” per portare avanti progetti di inclusione lavorativa fondati su solidarietà e un grande amore per la persona umana. Dobbiamo immaginarci percorsi nuovi in azienda, tali da poter coinvolgere soggetti che da utenti di terapie costruite a contatto con la natura e con gli elementi aziendali, possono talvolta divenire attori produttivi con salario e una piena dignità lavorativa. Ovviamente ogni “storia viaggia a sé”. C’è chi, disabile fisico, trova spazio nella trasformazione dei prodotti e perciò può dare il suo contributo nel laboratorio aziendale o colui che, disabile psichico, viene investito da una responsabilità precisa e con dedizione la porta avanti anche meglio di un normodotato. Ci sono poi, come detto, coloro i quali frequentano l’azienda in un’ottica terapeutica, sfruttando i benefici della pet therapy o dell’ortoterapia o anche attraverso laboratori specifici. Il tutto naturalmente garantito e controllato da equipe specializzate che, nell’idea della rete di competenze, costruiscono un modello efficace di welfare spalmato sul territorio (anche nei luoghi più complessi e difficili). Pensiamo quindi al risparmio di risorse per le casse dello stato e delle amministrazioni locali e che prospettive potrebbe portare uno sviluppo sempre più capillare dell’Agricoltura Sociale. Da uno studio che Campagna Amica sta portando avanti in questi mesi sulla rete di fattorie impegnate in agricoltura sociale della Coldiretti, risulta che il 20% delle aziende si occupa di disabili motori mentre il 40% sui disabili psichici. Il restante 40% si occupa di altri aspetti di agricoltura sociale riconosciuti dalla legge 141/2015 (dipendenze, inserimento lavorativo, immigrati, agriasilo etc.). Sul totale di aziende che si occupano di disabilità, il 18% ospita entrambe le categorie.

Sono migliaia gli utenti che usufruiscono di queste possibilità, a fronte di dati provenienti dall’Osservatorio nazionale della salute nelle regioni italiane. Secondo questo ente la percentuale di donne con disabilità nella fascia d’età 15-44 anni che lavorano è il 20,4% (contro il 46,3% della popolazione femminile per la stessa fascia d’età); mentre gli uomini con disabilità occupati in quella fascia di età sono il 24,8% (contro il 62,7% del resto della popolazione maschile). Se il lavoro restituisce dignità all’individuo, diventa necessario approntare politiche per l’integrazione lavorativa dei disabili, spesso lavoratori produttivi e assolutamente necessari per lo sviluppo economico della nostra società.  Questo è anche l’impegno che Campagna Amica vuol mettere in campo sostenendo e monitorando il fenomeno in un’ottica di sussidiarietà arrivando laddove lo Stato non può arrivare. Il grande cuore dell’agricoltura può davvero dare speranza a chi oggi rischia la marginalità, restituendo dignità ad ogni individuo.

TAGS
agricoltura socialegiornata mondiale delle persone disabiliortoterapiepet terapy

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi