Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Cibi e ricette

Pomodoro, star della dieta mediterranea

04.06.18

Originario dell’America Latina, nel nostro Paese se ne coltivano circa 300 varietà diverse

Pomodoro, star della dieta mediterranea

Senza di loro, la pizza, i condimenti, le insalate e i tanti piatti della tradizione sarebbero inconcepibili: eppure, nonostante i pomodori siano protagonisti indiscussi di piatti e ricette della cucina mediterranea, la loro diffusione risale a epoche davvero recenti. Il pomodoro, o Solanum lycopersicum, è una pianta annuale della famiglia delle Solanaceae (la stessa delle patate) originaria dell’America Latina; solo nella prima metà del ‘500 il pomodoro venne conosciuto anche in Europa, in particolare in Spagna e Italia. Inizialmente veniva utilizzato come pianta ornamentale, perché si credeva che i suoi frutti fossero velenosi. E solo nel XVIII secolo ci si accorse che poteva essere impiegato come ingrediente a tavola. E da allora, non conosce crisi. Oggi il pomodoro è un ortaggio diffuso in tutto il mondo.
La pianta cresce bene nel periodo caldo nelle aree climatiche temperate e ben si adatta a diverse tipologie di terreno, purché sia costantemente irrigato. Solo in Italia se ne coltivano più di 300 diverse varietà, da quelli di grandi dimensioni a quelli più piccolini. Eccone alcune.

Datterino: cresce in grappolo e ha forma piccola e allungata. Dal sapore molto dolce, è ideale per la preparazione di sughi. Può essere abbinato a piatti di pesce o a formaggi freschi.

Pachino: il pomodoro di Pachino Igp prende il nome dal comune omonimo della provincia di Siracusa. Comprende quattro varietà: ciliegino, costoluto, tondo liscio e grappolo. Viene utilizzato in particolar modo per la preparazione di primi piatti di pesce.

Ciliegini: i pomodorini ciliegini sono a grappolo e famosi per la loro dolcezza e il loro aspetto simile a una ciliegia.

San Marzano: è una varietà dell’Agro Sarnese-Nocerino, precisamente della città di cui porta il nome. Dalla forma allungata, viene usato per pelati, salse e concentrato di pomodoro

Cuore di bue: riconoscibile tra mille e molto coltivato, questo pomodoro ha una forma caratteristica che ricorda un cuore irregolare. È apprezzato a crudo in insalata e le origini più celebri sono ad Albenga e in Abruzzo

Pomodorino vesuviano o Piennolo: è una DOP dal 2009. Ha una forma ovale allungata ed è tradizionalmente raccolto a grappolo e appeso sui balconi: ecco spiegato il nome di ‘piennolo’, che significa ‘pendolo’. È caratterizzato da un sapore dolce e pronunciato.

Pomodoro Piccadilly: si tratta di un pomodoro di piccole dimensioni, di forma ovale, che deriva dal pomodoro vesuviano ed è una varietà molto produttiva. Una volta colto un grappolo di Piccadilly si può conservare per un periodo di circa 4-6 settimane, senza che il gusto si modifichi.

Pomodoro tondo ovale romano: insieme ai San Marzano, il tondo ovale romano è un ottimo pomodoro da salsa, grazie alla sua polpa carnosa, ma si può consumare anche in insalata, tagliato a fette sottili. Il suo sapore è poco acido, ed è anche poco acquoso.

TAGS
caratteristichepomodorostoria

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi