Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Notizie

Earth Day 2018: i cittadini e l’ambiente

22.04.18

Dall’indagine statistica della Commissione Europea (2017) emerge che la grande maggioranza dei cittadini europei ritiene che tutelare l’ambiente sia importante e che le questioni ambientali abbiano un impatto diretto sulla vita quotidiana

Earth Day 2018: i cittadini e l'ambiente

Dall’indagine statistica della Commissione Europea (2017) sulle percezioni dei cittadini riguardo all’ambiente, emerge che la grande maggioranza dei cittadini europei (94%) ritiene che tutelare l’ambiente sia importante e che le questioni ambientali abbiano un impatto diretto sulla vita quotidiana (81%).

Le tematiche ambientali che destano maggiori preoccupazioni negli europei sono i cambiamenti climatici (51%), l’inquinamento atmosferico (46%) e la crescita della produzione dei rifiuti (40%). I cittadini italiani mostrano un’analoga attenzione ai temi legati alla protezione ambientale (95%) e in particolare a quattro aspetti: la crescita della produzione di rifiuti e la qualità dell’aria (43%), a seguire i cambiamenti climatici e l’inquinamento del mare (40%).

La maggioranza degli europei (87%) e degli italiani (89%) ritiene di poter avere un ruolo attivo nella protezione dell’ambiente, attraverso la scelta di comportamenti eco-compatibili nella vita quotidiana. In particolare, la maggior parte degli intervistati dichiara di praticare prevalentemente la raccolta differenziata dei rifiuti (65% EU; 57% IT), di acquistare prodotti locali (43% EU; 32% IT), di ridurre i propri consumi energetici (35% EU; 28% IT), di ridurre l’uso di prodotti di plastica usa e getta e sacchetti di plastica (34% EU; 27% IT), di ridurre i consumi di acqua (37% EU; 29 IT). Rispetto al 2014, si osserva un incoraggiante mix tra azioni “passive”, frutto di pratiche “istituzionalizzate”, come ad esempio la raccolta dei rifiuti, e “attive” ossia quelle azioni che richiedono scelte legate a motivazioni ambientali come l’acquisto di prodotti locali o l’uso di prodotti non di plastica.

Secondo i cittadini europei il modo più efficace per affrontare i problemi ambientali è di favorire investimenti in ricerca e sviluppo per trovare soluzioni tecnologiche (35%). Ulteriori modalità di contrasto sono un elevato controllo legislativo attraverso l’introduzione di multe più severe per i trasgressori delle leggi ambientali (34%), una migliore applicazione della legislazione esistente (31%) e l’introduzione di leggi ambientali più restrittive (30%). Per gli italiani prevale la necessità degli aspetti legislativi e sanzionatori: leggi più rigide (36%), pene più severe (34%) e maggiore applicazione delle leggi esistenti in materia ambientale (30%).

Anche l’informazione ambientale viene considerato uno strumento utile per affrontare le problematiche ambientali (28% EU; 27% IT), soprattutto le notizie televisive e quelle su web rispetto a libri e pubblicazioni scientifiche, considerate probabilmente troppo specialistiche.

Rispetto alle responsabilità per la protezione dell’ambiente, gli intervistati ritengono che non stiano facendo abbastanza né le grandi aziende e l’industria (79% EU; 77% IT), né le istituzioni ai vari livelli: governi (europeo 67%, nazionale 76%), regioni (67% IT), comuni (63% IT). Tuttavia, secondo gli intervistati, anche i cittadini hanno la loro quota di responsabilità (66% EU; 65% IT).

 

FONTI

Commissione Europea (2017) – Special Eurobarometer 468 “Attitudes of european citizens towards the environment”

ISPRA (2017) – Annuario dei dati ambientali

TAGS
ambienteEarth Day 2018giornata mondiale della terrapianettasalutesostenibilità

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi