Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
I consigli del nutrizionista

Un buon piatto di pasta, l’ideale per la pausa pranzo

22.09.17

Gustosa ed equilibrata, apporta la giusta quantità di zuccheri per proseguire la giornata di lavoro

Un buon piatto di pasta, l’ideale per la pausa pranzo
Durante una normale giornata di lavoro, la pausa pranzo dovrebbe fornire non più di 600-700 calorie, corrispondenti a circa il 30-35% del fabbisogno giornaliero. Lo schema classico costituito da un primo piatto a base di pasta o riso (ricchi di amido), un secondo proteico e un contorno di verdure può considerarsi adeguato sotto il profilo nutrizionale, a patto di assumere porzioni scarse e di scegliere ricette facilmente digeribili.
Un trucco per non scegliere piatti ipercalorici, indigesti e in abbondanti quantità è quello di iniziare la giornata con una ricca prima colazione, in modo da non arrivare eccessivamente affamati alla pausa pranzo. Complice la crisi, tra i 12 milioni di italiani che mangiano fuori casa per motivi di lavoro, circa 300 mila mangiano direttamente in ufficio portandosi il cibo da casa.
La pasta può fare da piatto unico come alimento salva-pranzo e salva-portafogli: è l’ideale non solo perché gustosa ed equilibrata, ma anche perché contiene i carboidrati che servono al cervello per funzionare e danno le giuste energie per poter affrontare la restante giornata lavorativa. I vari tipi di pasta si sposano bene con sughi delicati, a base di verdure, pesce, prosciutto cotto, formaggi freschi.
Se non si ha voglia o tempo di cucinare per preparare il pranzo, basta organizzarsi la sera prima e riciclare gli avanzi della cena. Ma al ristorante, al bar o in ufficio  la pausa pranzo non va sottovalutata e rappresenta uno spartiacque fondamentale nella giornata: un momento di ricarica non solo per il corpo, ma anche per la mente. La pausa pranzo è importantissima e non va saltata, non solo perché si andrebbe incontro a un calo di zuccheri che di fatto ridurrebbe l’efficienza sul lavoro, ma anche perché serve a staccare la spina. Vanno privilegiati i piatti unici con prevalenza di farinacei (riso, pasta, patate) e verdure, eventualmente piccole porzioni di carne, pesce o uova.
A cura di Giorgio e Caterina Calabrese
TAGS
pasta; dieta; pranzo; carboidrati; alimentazione;

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi