Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
I consigli del nutrizionista

Marmellate fai da te: occhio alla frutta!

27.04.17

Non è la quantità di zucchero a fare la differenza, ma la qualità delle materie prime utilizzate che danno profumo e sapore

Marmellate fai da te: occhio alla frutta!
La bontà di una marmellata dipende dalla qualità della frutta utilizzata, dalla quantità di frutta utilizzata per 100 g di prodotto e di zuccheri totali presenti nella marmellata, ma anche dal loro rapporto con l’acidità.
La frutta contiene una certa percentuale di zucchero (tra il 5 e il 20%); grazie alla cottura questa aumenta a causa dell’evaporazione dell’acqua. Se ad esempio prendiamo 1 kg di frutta – che supponiamo contenga in totale 100 g di zuccheri – e la cuociamo facendo evaporare la gran parte dell’acqua, otteniamo alla fine soli 200 g di marmellata: il  prodotto finito avrà ben 50 g di zucchero per 100 g di prodotto (100 g di zuccheri in 200 g di prodotto), quanto le normali marmellate in commercio, e non abbiamo aggiunto un solo grammo di zucchero!
Per raggiungere più velocemente il tasso di zucchero desiderato (tra il 35 e il 65%), quindi, alla marmellata ne viene aggiunto in proporzione variabile. Aumentandolo, possiamo arrivare al tenore voluto di zuccheri anche senza far evaporare un millilitro di acqua, ma la nostra marmellata avrà un basso tenore di frutta (per esempio 50 g di frutta utilizzata per 100 g di prodotto). Se invece la cuociamo a lungo, la quantità di frutta utilizzata per 100 g di prodotto finale aumenterà, fino ad arrivare a 300 g e oltre per le marmellate che cuociono per ore ed ore.
La bontà di una marmellata dipende dalla quantità di frutta utilizzata per 100 g di prodotto, poiché da questo valore dipende la concentrazione degli aromi e dei sapori. Il valore minimo per ottenere una buona marmellata è pari a 100 g di frutta per 100 g di prodotto. In commercio solo le marmellate di qualità superiore superano questo valore, quelle artigianali arrivano anche a 200 g per 100 g di prodotto. La qualità della frutta di partenza determina fortemente la concentrazione degli aromi e dei sapori, quindi acquistarla direttamente dal contadino rimane l’opzione migliore.
A cura di Giorgio e Caterina Calabrese
TAGS
zucchero; frutta; marmellata;

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi