Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Cibi e ricette

Carciofo, come conservarlo e utilizzarlo in sfiziose ricette

20.02.15

E’ il re dell’orto, ottimo in cucina e dalle molteplici virtù terapeutiche

Carciofo, come conservarlo e utilizzarlo in sfiziose ricette
L’ortaggio sovrano delle tavole invernali è senza ombra di dubbio il carciofo. Conosciuto e consumato fin dall’antichità, è una pianta dotata di numerose virtù terapeutiche: dal potere antiossidante, ai noti effetti digestivi e depurativi, che lo rendono un vero toccasana soprattutto per il fegato.
È spesso utilizzato nelle diete dimagranti grazie alle sue proprietà diuretiche e al basso apporto calorico (22kcal ogni 100gr).
Sono moltissime le varietà di carciofo coltivate in Italia, che si distinguono in base alla presenza o meno di spine, al colore e al ciclo fenologico. Tra le più amate dagli italiani ricordiamo il Carciofo Romanesco del Lazio IGP e lo Spinoso Sardo.
Metodi di conservazione
I carciofi, in particolare quelli già puliti, sono facilmente deperibili. Si consiglia di conservarli in frigo fino a un massimo di 5 giorni, mentre nel freezer possono essere congelati e mantenuti fino a circa 2 mesi.
Dato che questo ortaggio appena tagliato diventa velocemente di colore nero, immergetelo il più velocemente possibile nell’acqua con succo di limone.
Se amate i carciofi e vorreste averli a disposizione in qualsiasi momento dell’anno, vi consigliamo di preparare dei barattoli di vetro dove riporli, dopo averli precedentemente puliti e tagliati, con l’aggiunta di pochi semplici ingredienti, che cambiano a seconda del metodo scelto.
La tecnica più diffusa è quella della conservazione sott’olio, ma i carciofi possono essere preservati anche al naturale o sotto aceto.
Gli ingredienti da aggiungere ai carciofi – possibilmente giovani e teneri – e alla base di acqua, di norma sono: succo di limone, foglie di alloro, sale e grani di pepe. Per la conservazione sotto aceto, utilizzate dell’aceto di vino bianco, così come per la tecnica sott’olio, a cui va unito anche dell’olio extra vergine d’oliva.
Usi in cucina
Il carciofo è un ortaggio dalla grande versatilità, che si presta a numerosi utilizzi in cucina. Per gustarli senza rinunciare a tutte le loro proprietà nutrizionali, il modo migliore è di prepararli in pinzimonio.
In alternativa, si possono lessare o cuocere in padella con un filo d’olio, ma il metodo di cottura maggiormente diffuso è la frittura, particolarmente amata nella popolare variante dei carciofi alla romana. Per renderli ancora più sfiziosi, vi consigliamo di friggerli avvolgendoli in una pastella arricchita da un cucchiaio di senape.
Il carciofo è l’elemento ideale anche per primi piatti, come zuppe, minestre e risotti. Per un risotto molto semplice e veloce da preparare, rosolate aglio e cipolla e unite al soffritto i cuori di carciofi. Potete aggiungere del vino bianco e condire a piacimento.
I carciofi possono inoltre essere i protagonisti di gustosissimi timballi e torte salate, ma forse non tutti sanno che è possibile utilizzarli anche per preparare delle tisane. Utilizzando le foglie del carciofo essiccate, da lasciare in infusione nell’acqua bollente, si ottiene una bevanda dal potere altamente disintossicante e con un lieve effetto lassativo.
TAGS
ortaggi; carciofo; carciofi;

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi