Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Notizie

Sulla Via Francigena con Campagna Amica: Sergio Valzania racconta

10.07.14

Mille chilometri, 41 giorni e una bisaccia con i prodotti degli agricoltori

Sulla Via Francigena con Campagna Amica: Sergio Valzania racconta
?Quarantuno giorni, mille chilometri, una bisaccia in spalla. “Francigena 2014, l’Europa a piedi verso Roma: la bisaccia del pellegrino”, progetto promosso dall’Associazione Civita e Radio Rai, ha fatto rivivere la storia, i profumi e i sapori di un tratto del nostro Paese tra i più belli e conosciuti nel mondo. Un lungo cammino partito da Aosta e concluso a Roma, con l’obiettivo di valorizzare la Via Francigena del Nord e le produzioni agroalimentari tradizionali locali riferibili al cibo “pellegrino”. Questo, anche attraverso i prodotti di Campagna Amica che, regione dopo regione, hanno raccontato il viaggio dei giornalisti camminatori con i prodotti tipici a fare da trait-d’union. A capitanare il gruppo, Sergio Valzania, vicedirettore di Radio Radio, veterano del progetto con migliaia di chilometri sulle gambe: “La prima impressione al rientro? – spiega Valzania – il senso di appagamento, l’entusiasmo nel constatare che la Via Francigena c’è, ed è percorsa da centinaia di pellegrini. Sono stati risolti tanti problemi che c’erano in passato e molti tratti che un tempo erano chiusi oggi sono percorribili. Questo vuol dire aver recuperato un patrimonio”.
Il tratto più bello?
Ce ne sono tanti, ma nel cuore mi è rimasto il Passo della Cisa, davvero emozionante e anche l’arrivo a Sutri è stata un’istantanea che resterà nella mia mente con un percorso nel bosco che 9 anni fa, quando percorsi lo stesso tratto, non potei fare e fummo costretti a prendere la macchina.
Com’è una giornata tipo sulla Francigena?
Dipendeva da due fattori: da quanta strada dovevamo percorrere (in media 20 km circa al giorno) e dalla colazione. Diciamo che se il tragitto era lungo la sveglia era fissata intorno alle 6.15, altrimenti 8.30 dopo un’abbondante colazione.
A proposito di cibo, quest’anno la grande novità della bisaccia con i prodotti di Campagna Amica.
È stato un modo bellissimo per far conoscere agli stranieri il nostro Paese attraverso i prodotti enogastronomici. Un Paese si racconta anche con il cibo. Ad esempio, per ricordare un momento particolare, in Emilia ci siamo mangiati il culatello, rigorosamente tagliato a mano, davanti al Duomo di Fidenza, che tra l’altro ha sulla facciata un basso rilievo con il pellegrino. Un momento da ricordare.
A chi consiglierebbe di ripercorrere la Francigena?
A chiunque. Non serve un particolare allenamento perché sono percorsi facili. Ritengo che sia il più bel cammino che ci sia. È una bellezza che ti accoglie, con un paesaggio che cambia architettura in continuazione. Si scoprono posti di cui noi italiani non conosciamo nemmeno i tesori nascosti, come ad esempio Vetralla, amatissima dagli stranieri.
Cosa le lascia questo suo ultimo viaggio e cose farete in futuro?
Mi lascia tante emozioni. I luoghi diventano tuoi, ti entrano dentro. Sono tornato con l’impressione di averla conquistata e di avere un rapporto con ogni sasso calpestato lungo il cammino. Il futuro? Probabilmente la prossima primavera faremo il tratto di Santiago del Nord, da molti considerato uno dei percorsi più belli del mondo.
Articolo di Giovanni Manfroni tratto da “Il Punto di Campagna Amica” n.35
TAGS
francigena; prodotti; pellegrino; bisaccia; kmzero;

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi