Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Un mare di salute

Pesce del mese di maggio, il gamberetto rosa

30.04.21

Conosciuto anche come gambero bianco, è uno dei crostacei più utilizzati in cucina e dalle ottime proprietà nutrizionali.

Pesce del mese di maggio, il gamberetto rosa

Vai nella sezione “Un mare di salute” e leggi gli speciali a cura di Coldiretti Impresa Pesca

Il gamberetto rosa è un crostaceo decapode appartenente alla famiglia Penaeidae. È diffuso nell’Oceano Atlantico e nel Mar Mediterraneo. Nei nostri mari è molto presente, soprattutto nel Tirreno, nello Ionio e nel canale di Sicilia. Solitamente si nutre di larve e piccoli pesci.

Morfologicamente è caratterizzato da un corpo diritto o appena sinuoso, leggermente incurvato verso l’alto. La sua colorazione è rosa-arancio, tendente al rosso-violaceo sul carapace. Questa specie presenta dimorfismo sessuale e le femmine sono più grandi dei maschi. Può raggiungere fino ad un massimo di 19 cm. Presenta un rostro caratteristico che ne consente facilmente l’identificazione.

Il gamberetto rosa solitamente si pesca da novembre a maggio con attrezzi quali reti a strascico, nasse e cestelli. La taglia minima fissata dalla legge per la sua pesca è di 2cm. Per un acquisto sostenibile se ne consiglia il consumo nei mesi invernali/primaverili, anche se il prodotto è sempre disponibile sui banchi del pesce.

Come per tutti i crostacei anche per riconoscere la freschezza del gamberetto rosa quando lo si vuole acquistare occorre fare attenzione ad alcune caratteristiche che deve presentare: non deve emanare odori sgradevoli, le carni devono essere sode e non mollicce e la testa deve essere attaccata al corpo con il carapace di un colore lucido, sodo, non annerito e senza macchie. Quando un crostaceo è fresco anche gli occhi possono aiutare, perché risultano lucidi e occupano gran parte della testa.

A livello nutrizionale è una specie ricca di proteine di buona qualità ad alto valore biologico e di nutrienti essenziali, nonché povera di grassi.

In cucina è uno dei crostacei più utilizzati poiché si presta, grazie alle sue carni magre e delicate, ad innumerevoli preparazioni. Oltre a primi piatti gustosi e invitanti, il gamberetto rosa è spesso utilizzato per degli antipasti sfiziosi o per ricette di secondi particolari. Lo si può gustare anche crudo, a vapore, o fritto.

 

Ricetta: gamberetti rosa alla birra

Ingredienti per 4 persone:

700 gr. di gamberetti rosa freschi

1 lattina oppure 1 bottiglia piccola di birra chiara

1 porro

1 cucchiaino di zucchero di canna

Sale grosso q.b.

Olio q.b.

Pepe nero q.b.

Pepe verde q.b.

Procedimento:

Togliere per prima la cosa la testa ai gamberi senza sgusciarli, metterli in una larga ciotola e sopra versarvi la birra, aggiungere alcuni grani dei due pepi, lo zucchero di canna e lasciarli marinare per almeno mezz’ora. In una padellina mettere una punta di sale grosso e un cucchiaino scarso di grani dei due pepi, e con fiamma al minimo fare tostare per circa 2 min. o fino a quando il pepe sprigionerà il suo profumo. Trasferire subito i grani in un mortaio, pestarli grossolanamente e tenerli da parte. In una larga padella scaldare due cucchiai d’olio, unire il porro a rondelle sottili e farlo saltare a fiamma vivace per 4 min. mescolando spesso. Spruzzare con tre cucchiai della marinata di birra, farla evaporare, aggiungere i gamberi e cuocerli sempre a fiamma vivace 2/3 min. per lato. Devono diventare di un colore rosa forte, quasi rosso, e il guscio abbrustolirsi leggermente. Unire sale e pepe pestati, mescolare velocemente, trasferire sul piatto da portata e servire i gamberi alla birra caldi magari con un’insalata verde come contorno.

TAGS
made in Italymercato contadinopescepesce italiano

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi