Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Un mare di salute

P…come polpo, mollusco sano e prelibato

21.08.20

Molto diffuso nei mari nostrani, è diventato un alimento di punta della cucina italiana, dalle carni molto apprezzate e ricche di proprietà benefiche

P…come polpo, mollusco sano e prelibato

Vai nella sezione “Un mare di salute” e leggi gli speciali a cura di Coldiretti Impresa Pesca

Mollusco cefalopode appartenente alla famiglia Octopodidae, il polpo viene spesso impropriamente chiamato nell’uso comune “polipo”, che in realtà si riferisce a tutt’altro in zoologia. Diffuso negli Oceani Indiano, Pacifico, Atlantico e nel Mar Mediterraneo, è molto frequente anche nei mari italiani. È considerato uno degli invertebrati più intelligenti, una volta pescato è in grado di guadagnarsi la libertà uscendo attraverso i boccaporti delle navi. Non solo, è stato dimostrato come lasciandogli una preda chiusa in un barattolo, il polpo è stato in grado di aprire il barattolo per raggiungere il cibo. Si nutre solitamente di crostacei.

Possiede 3 cuori e ha la capacità di cambiare colore molto velocemente, sfruttando questa abilità per mimetizzarsi sui fondali. Caratteristica principale è la presenza di una doppia fila di ventose su ognuna delle otto braccia, il che lo distingue dal moscardino che ha una sola fila di ventose. Al centro delle braccia si trova la bocca del polpo. Il mantello è lungo 8–25 cm, le braccia invece sono lunghe in media 40–100 cm, il peso varia da 500 grammi fino a 7–8 kg negli esemplari più grandi. La colorazione è cangiante e va dal grigio al giallo, con possibili macchie di vari colori quali il verde o alcune tonalità del rosso e del marrone.

Il polpo può essere pescato tutto l’anno, soprattutto nei mesi da settembre a febbraio. Solitamente per la pesca di questa specie si utilizzano prevalentemente nasse e reti a strascico.

Sui banchi del pesce il prodotto è sempre disponibile, ma per un acquisto sostenibile se ne consiglia il consumo nei mesi da ottobre a gennaio. Quando si vuole acquistare un polpo è sempre importante tenere presente alcune caratteristiche che deve presentare l’animale sintomo della sua freschezza. La prima cosa da osservare è il colore. Deve risultare cangiante, vivo nelle sue varie sfumature, e mai grigio e spento. Se possibile toccarlo, al tatto la pelle potrebbe cambiare ancora colore. Inoltre anche a naso, deve emanare un odore gradevole, di mare e non di ammoniaca.

Le carni del polpo sono una fonte inesauribile di proprietà. Ricche di Sali minerali quali calcio, magnesio, fosforo, vitamine, ottime quantità di proteine dall’alto valore biologico e bassa percentuale di grassi. Indicato nell’alimentazione di tutti, anche nei bambini essendo privo di lische.

In cucina il polpo è il re delle tavole e si presta ad innumerevoli preparazioni. L’unica accortezza è quella di sbatterlo su un piano duro prima di cucinarlo per far sì che le sue carni si ammorbidiscano. Con il polpo si possono cucinare gustosi secondi piatti, ma anche primi, insalate, antipasti. È davvero un alimento sano e versatile.

 

Ricetta: insalata di polpo e patate

Ingredienti per 4 persone:

1 kg di polpo

1 kg di patate

prezzemolo fresco

circa 1/2 bicchiere di olio extravergine

mezzo limone (anche 1 intero a seconda dei gusti)

prezzemolo fresco tritato

sale

pepe mix in grani da macinare al momento

Procedimento

Pulire accuratamente il polpo eliminando l’osso, gli occhi e le scorie dalla testa, sbatterlo su un piano duro e cuocerlo in abbondante acqua bollente salata. Mentre il polpo cuoce, preparare la citronette tritando su un tagliere 2-3 ciuffi di prezzemolo. Infine aggiungere sempre sul tagliere la metà dell’olio, il sale e il pepe, continuare a sminuzzare con un coltello a lama grande o con una mezza luna, aggiungere quindi il succo di limone fresco. Quando si sarà ottenuto un composto amalgamato disporlo in una ciotola con il resto dell’olio. Mescolare bene, coprire e lasciare da parte in infusione. A parte sbucciare le patate, tagliarle a dadi grossi e bollirle in abbondate acqua per circa 20 min. Una volta cotte scolarle su un piatto e lasciarle raffreddare distanziate. Quando il polpo sarà morbido e ben cotto, trasferirlo su un tagliere a raffreddare. Affettare il polpo a pezzi di circa 2cm solo quando è freddo. A punto aggiungere una parte di condimento nel polpo mescolando bene, una parte di condimento nelle patate mescolando bene e infine unire il polpo con le patate amalgamando il tutto delicatamente. Se si vuole si può aggiungere altro sale, pepe, un pizzico di limone in più oppure ancora un giro d’olio. Lasciare riposare per almeno 1 h in frigo prima di servire.

TAGS
#MangiaItalianobeneficicucinapescepesce italianoproprietà

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi