Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Notizie

Gli italiani, ambientalisti o inquinatori?

07.02.20

Una recente ricerca, contenuta nell’ING International Survey, dimostra che i cittadini del nostro Paese sono molto preoccupati per la questione ambientale e sarebbero disposti a favorire il principio delle 3 R, Riuso, Riciclo, Riduzione dei rifiuti in nome dell’economia circolare

Gli italiani, ambientalisti o inquinatori?

Se potessimo ridurre a una semplice domanda la questione, ovviamente banalizzeremmo il tema che in realtà è decisamente complesso: quanto gli italiani hanno a cuore l’ambiente?

Una recente ricerca, contenuta nell’ING International Survey, dimostra che i cittadini del nostro Paese sono molto preoccupati per la questione ambientale e sarebbero disposti a perdere punti di PIL per favorire il principio delle 3 R, Riuso, Riciclo, Riduzione dei rifiuti in nome dell’economia circolare. L’economia circolare prende spunto dai cicli bio-geo-chimici che la natura da miliardi di anni mette in pratica sul pianeta. In pratica è il principio della conservazione della materia, “nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma” applicato alla sostenibilità. In natura il motore di tutto è l’energia del sole.

Per l’uomo e le sue attività è sempre più urgente arrivare o per lo meno avvicinarci al 100% di utilizzo di quote energetiche rinnovabili. Intanto però è fondamentale non produrre rifiuti, ossia materia non più utilizzabile ma virare decisamente verso prodotti che possano essere sfruttati al 100% e, qualora si dovessero originare rifiuti, fare in modo che questi siano reinseribili in natura o riutilizzabili nei processi produttivi umani. Per lo studio citato, in Italia il 70% dei cittadini chiede questa attenzione alle aziende che però solo per il 47% è in condizione di adempiere a questa richiesta. Può sembrare incredibile, ma per lo studio in questione, gli italiani sono campioni di riciclo dei rifiuti e di riuso dei prodotti, significativamente di più dei “colleghi” europei.

Questo il quadro. E l’agricoltura?
L’agricoltura fa molto e può fare di più. D’altronde è anche il settore che soffre maggiormente le problematiche ambientali. Compostaggio, utilizzo responsabile delle risorse, poca chimica, vendita diretta e km zero, utilizzo di shoppers compostabili e riutilizzabili sono gli ingredienti della ricetta che Campagna Amica e Coldiretti mettono in campo per stringere quel patto con i consumatori necessario per un deciso passo verso la sostenibilità e l’economia circolare.

Oggi per i consumatori scegliere un acquisto etico vuol dire anche dare un segnale alla politica e all’economia: siamo pronti! Quando gli interessi di pochi saranno accantonati in nome della giustizia ambientale, sociale ed economica?

TAGS
ambientecompostaggioecologiariciclorifiuti

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi