Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
I Sigilli di Campagna Amica - La biodiversità contadina

Vacche emiliane, Sigilli di biodiversità

10.07.19

Bianca Modenese, Reggiana, Romagnola, Varzese-Ottonese, Bruna. Ognuna con le sue caratteristiche e con un’antica storia da raccontare

Vacche emiliane, Sigilli di biodiversità

Leggi cosa sono “I Sigilli di Campagna Amica”

Sono belle, simpatiche e spesso ricorrono nell’immaginario dei bambini, ma soprattutto sono animali integrati nel territorio e simboli della nostra biodiversità: parliamo delle vacche. In Emilia Romagna troviamo bovini di gran qualità che hanno dato vita a prodotti d’eccellenza del made in Italy, tra cui anche il re dei formaggi, il Parmigiano Reggiano.

Una delle tipiche razze bovine caratteristiche della provincia di Modena è la Bianca Modenese, presente in questo territorio già a metà del IX secolo. Tra Ottocento e Novecento, la produzione di Parmigiano Reggiano si è sviluppata proprio grazie al latte di questa razza. Nel dopoguerra la Modenese fu rapidamente sostituita da razze d’importazione, più produttive. Oggi gli esemplari di Modenese sono ridotti a poche centinaia ed è possibile trovarli presso la Società Agricola Cooperativa Rosola di Zocca, l’Azienda Agricola Fratelli Mesini  e l’Azienda Agricola La Costa nei punti vendita aziendali e nei mercati di Campagna Amica di Torrenova a Modena.

Nell’area tra Reggio Emilia e Parma troviamo la vacca Reggiana presente già dal VI secolo, grazie alle popolazioni barbariche; in seguito questa razza è divenuta autoctona in tutta l’Italia Settentrionale, con particolare riferimento alle due province emiliane. Dal suo latte nel XII secolo ebbe origine il Parmigiano Reggiano. La salvezza della razza risiede proprio nella produzione di questo formaggio, dato che l’industrializzazione del cibo stava per mietere l’ennesima vittima a vantaggio di razze più produttive. Tra i nostri produttori troviamo l’Azienda Agricola Grana d’Oro che vende i suoi pregiati prodotti presso il suo punto vendita aziendale e il Mercato nell’Orto di Reggio nell’Emilia.

Invece la vacca Romagnola – oggi molto diffusa nelle province di Forlì-Cesena, Bologna, Ferrara, Ravenna e Pesaro-Urbino – in passato era utilizzata come razza a duplice attitudine, molto utile soprattutto per la lavorazione dei campi. Nel tempo, però, sono stati potenziati alcuni aspetti per una sempre maggiore produzione di carne. È possibile trovare questa carne prelibata  presso i punti vendita aziendali della  Società Agricola Bertozzi e la Cooperativa Territorio Ambiente Montano Acquacheta Rabbi.

Tra le varie razze abbiamo anche la Varzese-Ottonese che può essere chiamata anche Tortonese e Montana perché l’area di origine abbraccia la zona appenninica di convergenza di cinque regioni: Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Liguria e Piemonte. Era molto apprezzata per le sue qualità di adattamento e di robustezza, in grado di sopportare le difficoltà climatiche, orografiche e la scarsità di foraggio. Malgrado la sua distribuzione fosse così estesa, oggi la presenza è ridotta. Solo alcuni allevatori appassionati permettono di conservare quest’animale così legato alle nostre montagne, tra cui la Società Agricola Delmolino Giacomo, Giorgio, Maria e Pierina che vende i  suoi prodotti a Bancolat Piacenza.

Infine, la razza Bruna allevata in Italia nasce dall’incontro tra la razza Bruna Alpina di ceppo italiano incrociata nell’ultimo periodo con il ceppo americano Brown Swiss. Quest’ultima azione denominata “rinsanguamento” serve per apportare nuove risorse genetiche alla popolazione. In realtà la razza è presente in Italia dal XVI secolo. È specializzata nella produzione di latte da cui si ottiene il Parmigiano Reggiano. L’azienda custode di questa razza è la Società Agricola Sangonelli Antonio e Delbono Gabriella che presso il suo punto aziendale vende i suoi prodotti.

La cura di queste particolari razze bovine permette di conservare anche gli ecosistemi dei pascoli montani. La valorizzazione da un punto di vista economico di questi luoghi passa attraverso l’allevamento di specie che rappresentano anche una attrattiva turistica. Chi di noi, passeggiando in montagna, non gradirebbe respirare aria buona, vedere quelle chiazze colorate nei prati e ascoltare il suono dei campanacci mescolarsi al vento e al cinguettio degli uccelli?

TAGS
allevamentobiodiversitàemilia romagnaSigilli di Campagna Amicavacca

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi