Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Cibi e ricette

Legumi: proteine e salute

10.05.19

Buoni e sani, sono consigliati nelle diete degli sportivi anche per il loro valore energetico, il più elevato tra i vegetali

Legumi: proteine e salute

I legumi sono i frutti delle leguminose, di cui fanno parte il fagiolo, il cece, la fava, i piselli, la lenticchia, l’arachide e molte altre specie. La loro struttura è formata da dei baccelli divisi in due valve contenenti i semi. Quasi tutti i componenti di questa famiglia hanno origini mediterranee, ad eccezione del fagiolo e l’arachide, provenienti dall’America e la soia, proveniente dall’Asia.

Alcune notizie sulla coltivazione e il consumo dei legumi le abbiamo nell’Iliade di Omero e nell’Antico Testamento, ma in realtà l’uso e il consumo di questi semi risale a più di 20.000 anni fa. I ricercatori hanno trovato in Messico antiche coltivazioni azteche e inca del fagiolo Lima e borlotti, risalenti a 5000 anni fa. I legumi, quindi, sono coltivati dall’uomo fin dalla sua origine.

I Faraoni egizi, apprezzavano i ceci, le lenticchie e i piselli; e consideravano il fagiolo un alimento per i poveri. Nello stesso modo veniva considerato nella Roma Imperiale, ma era presente in alcune ricette del “De Re Coquinaria” di Apicio.

Nella Grecia Antica, i legumi erano associati al mondo dei morti e quindi usati in pratiche esoteriche. Questa credenza, derivava dalla struttura stessa del legume. L’unione dei due embrioni all’interno di un solo baccello, riportava all’immagine della complementarietà tra essoterica, cioè la vita esterna, e esoterica, cioè la vita nascosta, occulta.

Nell’Europa del Basso Medioevo, i legumi fanno parte della dieta alimentare comune. Con la scoperta dell’America nel XVI secolo, gli spagnoli portano in Europa, nuove varietà di legumi, tra cui le arachidi.

Nella storia dell’arte di questo periodo, possiamo trovare il dipinto “Il mangiafagioli” di Annibale Caracci. In questo quadro è raffigurato un uomo intento a mangiare, come suggerisce il titolo, dei fagioli. Grazie a questo dipinto capiamo che i legumi sono ancora considerati cibo per i poveri.

Fu solo nel 1789, con la Rivoluzione Francese che i legumi entrarono nelle cucine aristocratiche. Fino ad arrivare ad oggi, dove i legumi sono apprezzati da tutti; Umberto Eco scrisse: “i legumi sono l’invenzione più importante del 2° millennio. Se siamo ancora qui, questo è dovuto ai legumi […] senza di essi la popolazione europea non sarebbe raddoppiata”.

I semi delle leguminose, si possono consumare sia essiccati come le arachidi, sia freschi come le fave, sia cotti come ad esempio i fagioli.

Tutti i legumi sono un’ottima fonte di proteine quando sono essiccati. Contengono più proteine dei cereali e della carne e per questo decisamente consigliati nelle diete sportive, anche per il loro valore energetico (carboidrati), il più elevato tra i vegetali. I legumi sono inoltre consigliati per le diete ipocaloriche ad eccezione della soia che è molto calorica.

Sono ricchi di fibre, quindi utili alla regolarizzazione dell’intestino e bilanciano il glucosio e il colesterolo nel sangue.

I legumi forniscono anche sali minerali come il ferro, consigliati per gli anemici, e vitamine B. I legumi freschi sono ricchi anche di Vitamine C.

 

Legumi secchi

-Proteine 20 – 40%

-Grassi 2 – 4%

-Carboidrati 50%

 

Per la ricetta di oggi, si possono mettere all’opera anche i vegetariani. Illustriamo infatti la preparazione degli ottimi burger di ceci.


Ingredienti

-Ceci bolliti 500 g

-2 Uova

-Senape

-1 Scalogno

-1 Spicchio d’aglio

-Pancarrè

-Sale

-Pepe

-Pangrattato

-Panino da hamburger

-Insalata

-Pomodori

-Salsa yogurt

-Tabasco


Procedimento

Scolare i ceci bolliti, metterli in un frullatore con aglio, scalogno, senape (massimo 2 cucchiai), uova, pancarrè a cubetti, sale e pepe. Frullare tutto fino ad ottenere una massa granulosa. Prendetene metà e mettetela in una ciotola. Frullate l’altra metà ottenendo una crema omogena e compatta. Unite la crema e la massa granulosa e amalgamate il tutto. Aggiungere il pan grattato per asciugare l’impasto. Con l’impasto formate dei burger e cuoceteli in una bistecchiera. Scaldate anche il pane per hamburger nella stessa bistecchiera e poi farcitelo con il pomodoro, l’insalata, il burger di ceci e condite con le salse.

I legumi della Tuscia Viterbese

Legumi, ecco come coltivarli

TAGS
coltivazionedietafagiolifavelegumiSport

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi