Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
I consigli del nutrizionista

Come abbinare i cibi e rimanere in salute

26.02.19

Sapevate che l’olio aiuta ad assimilare le vitamine del pomodoro? O che per facilitare la digestione non vanno mangiati insieme i diversi tipi di carboidrati come zucchero e pasta? Per non sbagliare, seguite i consigli del nutrizionista

Come abbinare i cibi e rimanere in salute

Combinare i cibi nel miglior modo possibile è importante perché permette al nostro organismo di assimilare meglio i nutrienti degli alimenti, ci mantiene in salute e migliora i processi digestivi. Siamo convinti, erroneamente, che basti mangiare un determinato alimento per godere a pieno dei suoi nutrienti, ma in realtà con i corretti abbinamenti è possibile amplificare l’assimilazione da parte dell’organismo di vitamine, sali minerali e altri elementi benefici. Quali sono questi abbinamenti in cucina e come è possibile sfruttarli mangiando piatti freschi e gustosi, dove gli alimenti sono trattati al minimo?

Alcune regole fondamentali per favorire i processi digestivi sono:

  • evitare di associare tipi diversi di proteine
  • evitare di abbinare i carboidrati con proteine animali (per chi non è vegetariano)
  • evitare di abbinare tipi diversi di carboidrati (semplici e complessi come zucchero e pasta, uva e pane, etc)

Gli abbinamenti in cucina che fanno bene alla salute

Calcio e Vitamina D. Affinché il nostro organismo assorba più calcio è bene che sia rifornito in modo corretto di vitamina D.

Da mangiare: provate il salmone grigliato (tra i pesci grassi più ricchi di vitamina D) con un contorno di broccoli (il loro apporto di calcio è tra i più alti insieme a quello di spinaci e cavoli), appena sbollentati e conditi con olio extravergine di oliva e una spolverata di pepe nero macinato fresco.

Ferro e Vitamina C. A chi ha carenza di ferro e deve integrarlo anche attraverso l’alimentazione, consigliamo di unire in un pasto cibi che lo contengono e il consumo di vitamina C (anche attraverso una bella spremuta a fine pasto quando è stagione), che aiuterà la sua assimilazione.

Da mangiare: barbabietole a fette e fagioli neri, conditi con succo e spicchi di pompelmo.

Quercetina e catechina. Le proprietà anti-infiammatorie della quercetina (un flavonoide presente in molti alimenti come l’uva rossa, i capperi, le mele, i mirtilli, il tè verde e la cipolla rossa) fluidificano il sangue mentre quelle antiossidanti della catechina (contenuta nel tè) evitano l’ostruzione delle arterie. Un ottimo binomio quindi per la salute del cuore e della circolazione.

Da mangiare: preparate un’insalata croccante con cipolla rossa, mele a fettine non troppo sottili e sedano, condita con una composta di uva rossa e tè nero (frullati insieme e filtrati).

Grassi buoni e vitamine A,D, E e K. Le vitamine A, D, E e K sono fondamentali per la nostra salute ed essendo liposolubili, quindi si sciolgono nei grassi, attraverso quelli monoinsaturi e polinsaturi vengono ben distribuite nel nostro organismo.

Da mangiare: E’ semplicissimo, bastano dei pomodori tagliati a fette e conditi con olio extravergine di oliva. Gli acidi grassi monoinsaturi dell’olio aiuteranno l’assimilazione delle numerosissime vitamine dei pomodori.

 

A cura di Giorgio e Caterina Calabrese

TAGS
alimentazionecarboidraticibograssinutrizionistasalutevitamine

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi