Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
I consigli del nutrizionista

Inverno, la stagione della non-dieta

05.02.19

No a cibi troppo lavorati, confezionati, usare al minimo il congelatore. Sì a frutta e verdura di stagione, possibilmente a km zero

Inverno, la stagione della "non-dieta"

D’inverno si fa generalmente consumo di cibi più calorici e in realtà il regime alimentare è una non-dieta. Considerando che, quando il termometro scende vertiginosamente e fa più freddo, l’organismo brucia più calorie per mantenere costante la temperatura e il calore del corpo, quindi ha bisogno già di per sé di una maggiore quantità di carburante. Il fatto che l’appetito aumenti durante questi mesi, non deve spaventare, anzi è normale: sarebbe bene, in linea di massima, assecondare questo bisogno naturale, tralasciando però quegli alimenti che sappiamo essere nocivi per l’organismo, fondamentalmente sono sempre loro: i grassi e gli zuccheri in eccesso. Seguire un regime alimentare per mantenersi a temperatura più calda, significa tenere sempre presenti alcune regole di base: no a cibi troppo lavorati, confezionati, usare al minimo il congelatore. Sì a frutta e verdura di stagione, possibilmente a km zero.

Evitare gli eccessi anche nel bere alcolici e continuare a praticare attività fisica. Ben vengano, come nuovi alimenti stagionali per una corretta dieta dell’inverno, cibi come frutta secca, cioè noci, nocciole, mandorle, arachidi; salumi non grassi, carni rosse e formaggi stagionati, purché consumati in quantità ridotte. Porte aperte a frutta e vegetali gialli, come le zucche di ogni tipo e sì alle numerose varietà di cavoli presenti in Italia: dal cavolo nero toscano, alla verza, al cavolfiore tradizionale fino a quello romano, cavolini di Bruxelles e cavolo viola. Zucche e cavoli sono fonti ottimali di vitamina A, C, E, K, fosforo, calcio e fibre, e ancora rape, topinambur, patate e finocchi. Non dimentichiamo che quest’ultimo è una tra le verdure più dietetiche che esistono: ha solo 9 calorie per etto e un elevato potere saziante, è inoltre è digestivo, drenante e ricco di minerali.

I carciofi e i cardi sono indicati per aiutare nelle diete carenti di ferro e se l’inverno e la zuppa si danno la mano, ecco il potere saziante e gradevole dei minestroni fumanti. Ottima cosa, per una dieta dell’inverno salutare, è consumarli la sera, come pasto unico leggero. Sì dunque a minestroni di sole verdure di stagione e passati, limitando l’uso di patate. Si anche alla farina di mais per la polenta, nutriente e salutista. Ecco che in aiuto all’organismo, per difenderlo dalle aggressioni esterne che in questa stagione si fanno più minacciose, arriva la frutta, in particolare arance, mandaranci e mandarini, protagonisti nella dieta dell’inverno. Questi agrumi invernali portano il sole dell’estate alle nostre cellule, grazie all’elevato contenuto di vitamina C, proteggono e rinforzano e sono indispensabili nella dieta dell’inverno, oltreché antiossidanti naturali. Via libera quindi a spremute e spuntini a base di questo frutto prezioso, ma anche a base dei suoi “fratelli” mandarino, clementine, pompelmi. Una merenda originale, per preparare uno spuntino ideale durante i lunghi mesi invernali, e può anche essere un dolce: una delicata torta all’arancia!

a cura di Giorgio e Caterina Calabrese

TAGS
agrumialimentazionedietafruttalegumimerendanutrizionistasalutespuntinostagionalitàverdura

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi