Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Notizie

Gli agricosmetici toscani conquistano i mari del mondo

24.05.18

La storia di Matteo Bacci, che ogni giorno coniuga agricoltura e bellezza creando i suoi prodotti ecocompatibili a base di erbe officinali e uve rosse

Gli agricosmetici toscani conquistano i mari del mondo

La vera bellezza viene dalla terra. Ne è convinto Matteo Bacci, l’imprenditore agricolo toscano che ha portato nel mondo del beauty i prodotti della sua campagna. “All’inizio – racconta – c’era un podere antico di quasi duecento anni (è datato 1821) che ho fatto ‘sposare’ con l’altra grande passione di famiglia: la farmacia”.

Oggi Speziali Laurentiani produce con metodi ecocompatibili erbe officinali, che vanno ad arricchire diversi prodotti agricosmetici, venduti ai privati ma anche nei centri estetici per uso professionale. “Salvia, rosmarino, lavanda ed elicriso – spiega Matteo – vengono distillate usando la forza del vapore”. Se ne ricavano oli essenziali e acque aromatiche.  Alla fine dei processi di lavorazione, la componente agricola nel prodotto finito è almeno del 65 per cento, ma in alcuni casi raggiunge l’80 per cento.

“La svolta dell’attività è stata nel 2007 – ricorda – con la partecipazione dell’azienda all’Oscar Green di Coldiretti”, la vetrina nazionale dell’agricoltura più innovativa d’Italia. Forte della visibilità ottenuta in quella occasione, sono arrivati i primi contatti importanti. Oggi i loro prodotti sono commercializzati sia in Italia che all’estero, anche se la naturale vocazione verso l’export li sta portando a privilegiare la crescita sul mercato straniero. Del resto, la presenza dei cosmetici “Speziali Laurentiani” sulle navi Msc crociere porta continue occasione di contatto con clienti di tutto il mondo.

Tra i progetti futuri, un maggiore sviluppo della linea a base di uve rosse. “L’idea vincente – dice Matteo – è stata di sfruttare le sostanze benefiche di quelli che per molti sono solo scarti agricoli della lavorazione del vino”. Le bucce sono ricche di polifenoli mentre dalla spremitura a freddo dei vinaccioli si ricava un olio ricco di vitamina E per usi cosmetici e alimentari. L’utilizzo principe è quello per i prodotti di bellezza, che hanno il grande vantaggio competitivo: quest’olio non irrancidisce e quindi non porta cattivi odori dopo l’utilizzo, sia sulla pelle che sugli accappatoi e asciugamani utilizzati nei centri estetici.

Ma nonostante tutta questa multifunzionalità, l’azienda agricola mantiene intatta la sua antica anima contadina: una piccola parte delle erbe aromatiche conserva il suo originario uso alimentare e va ad arricchire le lavorazioni di carni e salumi toscani di alta qualità. “E comunque – conclude orgoglioso – ogni volta che mette sul mercato un nuovo cosmetico, al podere viene aggiunta una nuova pianta di olivo”.

TAGS
bellezzacampagnacosmesierbe officinaliexporttoscana