Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Prepara il tuo orto

Patate nell’orto. Le cure di stagione

20.02.18

Febbraio è il momento giusto per far pregermogliare i tuberi da seminare a marzo

Patate nell’orto. Le cure di stagione

Le patate si possono seminare tra marzo e aprile (fino a maggio nei climi freddi), si possono interrare dopo averle sezionate lasciando alcuni “occhi” (punti di germinazione) per pezzo ed è anche possibile farle pre-germogliare a partire dalla seconda metà di febbraio.
Tralasciamo per un attimo la semina in piena terra. Ecco alcune regole per quanto riguarda l’utilizzo di patate da germinazione, per avere ottimi straordinari e tante buone patate da gustare sulle nostre tavole.
Se vogliamo stare tranquilli e controllare il vigore delle patate che andremo a porre nel nostro orto, dobbiamo procedere alla pre-germinazione: le patate vanno fatte pre-germogliare alla luce per 15/20 giorni in cassette con un po’ di sabbia sul fondo e ad una temperatura di circa 15 gradi. Esse produrranno i loro germogli. A marzo le più piccole si metteranno intere, quelle più grandi si taglieranno in maniera da avere almeno due germogli per ogni pezzo. Evidentemente la pre-germinazione può anche essere saltata con il rischio però che non tutte le patate o i pezzi di patate interrate producano piantine.
Le patate tagliate vanno spolverate con litotamnio (prodotto usato nel biologico) e messe ad asciugare per qualche tempo. Quando sarà tempo di interrarle (da metà marzo circa per i climi temperati), si prepara poi una proda baulata (ossia il tracciato rialzato tra i due solchi) di 70/80 cm. Nella proda si pratica un solco profondo circa 30 cm e nel solco si mette del letame molto maturo; poi si ricostruisce la proda, si bagna bene, si fanno due solchetti ai lati.
A questo punto per rendere il tutto più ordinato possibile e per controllare la coltivazione, si distende su tutta la lunghezza un biotelo (in Materbi) che si fissa lungo i solchetti rincalzando la terra. Si buca il telo ogni 50 cm (se di forma circolare è meglio) e si infilano le patate nel buco premendole solo un po’ senza interrarle troppo. Saranno poi le piantine che andranno verso l’apertura.
Da quando le piantine saranno alte circa 10 cm, e poi ogni 15/20 giorni, bisogna fare delle spolverature con litotamnio, meglio al mattino perché c’è la rugiada. Ciò permette di poter contrastare efficacemente le malattie fungine e la dorifora. Il biotelo garantisce che l’umidità venga trattenuta a lungo all’interno del terreno. Quando la pianta sarà quasi secca, si toglie il telo e sarà più facile raccogliere le patate perché saranno cresciute piuttosto in superficie. Queste attenzioni assicurano un ottimo raccolto.
Se si vuole coltivare la patata in vaso è utile prendere contenitori sufficientemente alti rispettando comunque le distanze tra le piante (50 cm) e innaffiando abbondantemente. La terra da utilizzare deve essere tendente al sabbioso (anche per l’orto in piena terra). Non vi resta che provare…

TAGS
germinazione; patate; febbraio; orto;

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi