Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Notizie

Salute in etichetta, come leggere i claim

05.02.18

La cura per il corpo attraverso una sana alimentazione rappresenta una motivazione abbastanza forte da indurre i consumatori a modificare il proprio comportamento di acquisto

Salute in etichetta, come leggere i claim

Alcune categorie di persone, come le mamme, le donne e gli anziani, mostrano un maggiore interesse per la propria salute e quella dei loro figli, prestando quindi particolare attenzione alle dichiarazioni nutrizionali e alle indicazioni sulla salute.

Ma qual è la differenza tra claim (o indicazione) nutrizionale e sulla salute?

I CLAIM NUTRIZIONALI sono quelli relativi a particolari proprietà benefiche dovute al contenuto energetico o ai nutrienti di un alimento, come la dicitura “ad alto contenuto di proteine” o “a ridotto contenuto calorico”.

I CLAIM sulla SALUTE forniscono invece quelle informazioni sull’esistenza di un rapporto tra la salute e l’alimento; ad esempio, “l’alimento XYZ contribuisce al mantenimento di livelli normali di colesterolo nel sangue”, “I carboidrati contribuiscono al mantenimento della normale funzione cerebrale”, “il calcio e la vitamina D sono necessari per il normale mantenimento di ossa e denti” …

Nella stessa categoria rientrano anche quei claim sulla RIDUZIONE del RISCHIO di sviluppare una malattia, ad esempio l’indicazione “Il calcio e la vitamina D aiutano a ridurre la perdita di minerale osseo nelle donne in post-menopausa…”, ovvero quelle indicazioni che si riferiscono allo SVILUPPO dei BAMBINI come “il calcio e la vitamina D sono necessari per una crescita sana e lo sviluppo delle ossa nei bambini”.

In conclusione, se da un lato le indicazioni nutrizionali e sulla salute hanno generalmente un impatto positivo sulla percezione sensoriale e sul consumo di prodotti alimentari, dall’altro i consumatori hanno sempre più bisogno di essere “consapevoli” di quello che mangiano.

Grazie ai mercati di Campagna Amica non solo si è certi che i prodotti acquistati rispettino specifici requisiti di sicurezza alimentare e di origine, ma soprattutto si evita di correre il rischio di esser “vittime” di quegli annunci ingannevoli che spesso siamo soliti trovare nei luoghi commerciali o in alcuni prodotti derivati dalla trasformazione agroindustriale.

Non possiamo dimenticare infatti che i cibi freschi e naturali tipici della Dieta Mediterranea sono spesso i più salutari.

TAGS
dieta mediterraneamercatisalutesicurezza alimentare