Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Il cibo giusto

Il melone fai da te: qualche consiglio per coltivarlo in casa

19.07.17

Proviamo a farlo crescere nel nostro terrazzo o in giardino. L’inizio dell’estate è il momento giusto per trapiantare

Il melone “fai da te”: qualche consiglio per coltivarlo in casa
?             
È finalmente arrivata la stagione del melone! Appartiene alla famiglia delle cucurbitacee (come zucchine, zucche e angurie) ed è una pianta molto esigente in termini di calore – i 30 gradi giornalieri sono la temperatura ottimale – in termini di acqua, con la necessità di una costante e abbondante innaffiatura, e infine in termini di terreno.
È necessario quindi che il substrato sia ricco di sali e in particolare potassio, calcio e magnesio, oltre naturalmente all’azoto e al fosforo. Per questo una buona concimazione iniziale assicurerà il giusto apporto di questi elementi. Una buona e periodica sarchiatura, ossia il rimescolamento dello strato superficiale del terreno, garantisce l’eliminazione di infestanti e l’arieggiamento del substrato. Anche la pacciamatura con materiali organici può favorire una migliore crescita.
Un’attenzione particolare va posta in due momenti dello sviluppo iniziale della pianta.
Quando la piantina, poco dopo il trapianto in sede definitiva, avrà emesso la quarta coppia di foglie, andrà recisa tra seconda e terza coppia di foglie. In questo modo si svilupperanno le due gemme laterali che andranno recise all’emissione della quinta coppia di foglie, tra terza e quarta foglia. Questo procedimento permetterà la produzione di 2-6 frutti. Il melone è una pianta strisciante che occupa molto spazio: tenetene conto se volete cimentarvi nella sua coltivazione in terrazzo.
La semina in semenzaio avviene tra aprile e giugno e il trapianto all’inizio dell’estate. Per evitare che le lumache aggrediscano la piantina si può ricorrere alla cenere da cospargere attorno al fusto, soprattutto dopo i temporali. Quando i frutti stanno per maturare, potete “stressare” dal punto di vista idrico la pianta, riducendo l’apporto d’acqua, in modo da ottenere frutti più zuccherini.
Una volta maturati basterà recidere il peduncolo a tre centimetri dal suo innesto sulla pianta. I nemici del melone sono gli afidi, i grillotalpa e il ragnetto rosso. Tra le crittogame (funghi) segnaliamo la peronospora, l’oidio e l’antracnosi.
TAGS
estate; melone; orto; frutta;

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi