Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
I consigli del nutrizionista

Gelato: salute e tanto buonumore

07.05.17

È buono e piace a grandi e piccini. Ma non è solo uno sfizio goloso. Fa bene al corpo e aiuta a combattere lo stress

Gelato: salute e tanto buonumore
Caldo, afa e un buon gelato da gustare per rinfrescarsi! È sano, nutriente, energetico, e facilmente digeribile perché contiene dei nutrienti utili  al nostro benessere. Il primo fattore da considerare in caso di dieta è, ovviamente, è l’apporto delle calorie: 100 gr. di gelato alla frutta, cioè la quantità contenuta in un cono relativamente abbondante, apportano mediamente 125 calorie che salgono a circa 200-220 per i gelati alle creme più ricchi (crema e frutta secca). Oltre a essere un alimento gradevole, il gelato ha qualche altra interessante proprietà.
Buonumore. Rende più sereni ed è stato dimostrato da una recente ricerca londinese, analizzando le reazioni cerebrali di persone impegnate a gustare un gelato di vaniglia. Quello al cioccolato contiene feniletilamina, una sostanza che stimola la secrezione di endorfine a effetto euforizzante. È un elemento antistress, perché gli zuccheri che contiene attivano la serotonina, inducendo un effetto tranquillizzante.
Salute. È antinvecchiamento, infatti ha un elevato TAA (attività antiossidante totale), soprattutto nei gusti cioccolato (ricco di flavonoidi), fragola e frutti rossi (antociani e vitamine A e C), melone e pesche (carotenoidi). Fa bene perché aiuta a mantenersi sani, specie nei gusti yogurt (rinforza le difese dell’organismo), cioccolato (difende dalle malattie cardiovascolari), nocciole (contengono Omega 3 e Omega 6, efficaci nel tenere sotto controllo trigliceridi e colesterolo). Il gelato quindi è un alimento davvero consigliabile a tutti, tranne a coloro che soffrono di malattie metaboliche.
La quantità di gelato consentita dipende dal regime dietetico. Di solito i nutrizionisti indicano nel piano dietetico quanto e quante volte la settimana il paziente può mangiare gelato. In linea di massima si consiglia di mangiare il gelato artigianale alla frutta massimo due volte la settimana. Quanti grammi? Circa 80-100, l’equivalente di una coppetta piccola.
A cura di Giorgio e Caterina Calabrese
TAGS
dieta; zuccheri; gelato; frutta; alimentazione; caldo;

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi