Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Cibi e ricette

Carciofo, un gustoso digestivo naturale

10.11.16

Grazie al suo sapore lievemente amarognolo, si presta a moltissime preparazioni: dal pinzimonio al risotto, passando per torte salate, conserve, fritture e contorni

Carciofo, un gustoso digestivo naturale
?           
Con l’arrivo dell’autunno si apre finalmente la stagione del carciofo. Ortaggio dalla storia antichissima – lo conoscevano già i Romani e i Greci che lo impiegavano a scopo medicinale e alimentare – si diffuse in Italia nel XV secolo a partire dalla Sicilia e deriverebbe da una specie selvatica. Le varietà presenti oggi sono molteplici e sono classificate secondo diversi criteri, dal colore alla presenza e sviluppo delle spine. Tra quelle più diffuse ci sono il Carciofo di Paestum e il “Romanesco”, fregiati entrambi del marchio Igp e caratterizzati da una forma arrotondata e dall’assenza di spine. 
  
Proprietà e benefici
Grazie al basso contenuto calorico e alle sue proprietà depurative e diuretiche, il carciofo è particolarmente indicato nelle diete dimagranti, ma può essere consumato da tutti e a tutte le età per via della sua elevata digeribilità. Tra i suoi componenti principali ci sono le vitamine A e B e sali minerali quali manganese, fosforo e ferro. La presenza di polifenoli svolge un’azione epatoprotettiva, antiossidante, coleretica e colagoga. Ha pure effetti diuretici, favorendo l’eliminazione dell’urea, del colesterolo in eccesso e dell’acido urico.
   
In cucina
Il carciofo è un ingrediente molto diffuso e amato nella tradizione culinaria italiana. Grazie al suo sapore gustoso e lievemente amarognolo, si presta infatti a moltissime preparazioni, dal pinzimonio al risotto, passando per torte salate, conserve, fritture e contorni. Per gustarlo al meglio e assimilarne tutte le sostanze nutritive, vi suggeriamo di consumarlo crudo o leggermente scottato. Provate a realizzarne un carpaccio, tagliando il carciofo a fettine sottili da scottare leggermente in forno o sulla griglia e da condire con un filo d’olio, pepe e scaglie di grana. Sarà un perfetto contorno da abbinare a piatti a base di carne o pesce.
Per un piatto unico saporito, optate invece per i carciofi ripieni: mondateli, eliminando le parti più esterne e farciteli – dopo averli strofinati con la polpa di un limone – con una miscela di pane raffermo, aglio, prezzemolo, formaggio e un uovo sbattuto. Spolverateli con del parmigiano e disponeteli in una pirofila unta abbondantemente con olio evo. Infornate infine per circa mezz’ora a 180°.
   
Usi alternativi
In fitoterapia l’estratto di carciofo è utilizzato per il trattamento dei disturbi della cistifellea e del fegato, nelle dispepsie e in caso di intossicazioni e infezioni intestinali per via della sua azione su fegato e sistema biliare. I carciofi teneri consumati crudi sono indicati nelle diarree croniche.
La radice del carciofo  sotto forma di decotto con vino bianco è utile contro reumatismi, gotta, calcolosi, idropisia e itterizia. Questo vegetale è impiegato per la preparazione del liquore al carciofo, dalle virtù digestive.
Curiosità
Nella pittura rinascimentale italiana, il carciofo è spesso protagonista. Un esempio ne sono le opere di Arcimboldo, tra cui "L’estate" e "Vertumnus".
TAGS
stagionalità; ortaggi; verdure; digestione; alimentazione; salute; carciofi;

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi