Clicca qui e scopri le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Ricerca per:
Riduci
Riduci
Riduci
Notizie

Mela cotogna, il frutto di Venere

30.10.13

?Difficilmente consumata fresca, si preferisce cucinarla, magari insieme a spezie come la cannella o i chiodi di garofano

Mela cotogna, il frutto di Venere

Molto singolari e dalla forma caratteristica, le mele cotogne sono fra le protagoniste assolute di dolci e marmellate nella stagione autunnale.
Probabilmente pochi conoscono questo frutto dalle origini molto antiche, un tempo considerato simbolo di buon auspicio ed emblema di Venere. Appartenente alla famiglia delle Rosaceae, sottofamiglia delle Pomoidae, la mela cotogna nasce in Asia Minore ed è diffusa principalmente nei Paesi del Mediterraneo occidentale ed in Cina. In Italia, invece, il frutto è coltivato soprattutto nelle regioni meridionali ed utilizzato prevalentemente nella preparazione di confetture. Caratterizzata da un sapore leggermente acidulo e una polpa compatta e piuttosto dura, la mela cotogna è infatti difficilmente consumata come prodotto fresco. Si preferisce quindi cucinarla, magari insieme a delle spezie aromatiche come cannella o chiodi di garofano. La forma ricorda allo stesso temo quella di una mela e di una pera, e questo fa sì che il frutto venga chiamato, a seconda dei casi, mela o pera cotogna.
L’albero su cui cresce, il cotogno, raggiunge un’altezza di circa 5-7 metri, presenta un fusto legnoso con foglie semplici, alterne e ricoperte da uno strato vellutato di peluria sottile. Questa pianta, inoltre, ad inizio primavera produce degli splendidi fiori bianchi e rosati mentre, qualche mese più tardi, dà vita ai frutti che, fra settembre e ottobre, arrivano a completa maturazione. Le mele cotogne, proprio come le foglie della pianta da cui hanno origine, presentano una sottile peluria che, tuttavia, scompare man mano che il frutto giunge a maturazione. Questi frutti sono inoltre caratterizzati da un odore piacevole e persistente, che ne fa dei deodoranti naturali perfetti e ideali per la profumazione di armadi e cassettiere.
Non solo, anche in cucina l’impiego delle mele cotogne va ben oltre la semplice preparazione di marmellate e confetture. Questo frutto è infatti utilizzato anche nella produzione di liquori come lo “Sbrunol”, tipico della provincia di Parma, o della mostarda, caratteristica invece del cremonese.

TAGS
pera; autunno; dolci; mela cotogna; confetture;

Continuando con la navigazione in questo sito, accordi l'utilizzo dei nostri cookie. Approfondisci

COOKIE POLICY

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.
Il Sito utilizza cookie tecnici, sia propri che di terze parti. Tali cookie, essendo di natura tecnica, non richiedono il preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.
Il Sito utilizza, inoltre, cookie di profilazione di terze parti. Con riguardo a tali cookie, il consenso dell’Utente si assume prestato ogniqualvolta l’utente faccia click sul tasto “Accetto”, presente all’interno del banner che appare nella homepage. L’Utente può, in ogni caso, revocare in un secondo momento il proprio consenso all’installazione di tali cookie.

In particolare, i cookie utilizzati nel Sito sono riconducibili alle seguenti sottocategorie:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del Sito. Non essendo memorizzati sul computer dell’utente, svaniscono con la chiusura del browser;
- cookie analitici, con cui sono raccolte e analizzate informazioni statistiche sul numero degli utenti e sulle visite al Sito;
- social widgets e plugin: alcuni widgets e plugin messi a disposizione dai social network possono utilizzare propri cookies per facilitare l’interazione con il sito di riferimento;
- cookie di profilazione, che sono utilizzati per raccogliere informazioni sulle preferenze e abitudini espresse dall’utente durante la propria navigazione e quindi rendere le inserzioni pubblicitarie fornite dalle terze parti più coinvolgenti e mirate.

Di seguito sono elencati i cookie di terze parti installati sul Sito. Per ciascuno di essi è riportato il link alla relativa informativa sul trattamento dei dati personali effettuato e sulle modalità per l’eventuale disattivazione dei cookie utilizzati. In merito ai cookie di terze parti, il Titolare ha unicamente l'obbligo di inserire nella presente policy il link al sito della terza parte. È a carico di tale soggetto, invece, l'obbligo dell'informativa e dell'indicazione delle modalità per l'eventuale consenso e/o disattivazione dei cookie.
- Google Analytics: Informativa | Opt Out

I cookie possono essere disabilitati dall’utente modificando le impostazioni del browser sulla base delle istruzioni rese disponibili dai relativi fornitori ai link elencati di seguito.

- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Google Chrome
- Apple Safari
- Opera

Chiudi