Sei in: Home > Cibi e ricette > Sedano, l’ortaggio amico ...

31/08/2016 00:00

 Sedano, l’ortaggio amico delle diete

 
Grazie al suo particolare aroma, è un insostituibile ingrediente per soffritti e altre ricette. Ma trova pure largo impiego in ambito fitoterapico, erboristico e cosmetico

 

I Greci gli attribuivano proprietà divine, i Romani se ne servivano per intrecciare corone con cui adornarsi durante i banchetti. Considerato fin dall’antichità una pianta dalle mille virtù, il sedano è uno dei vegetali più utilizzati e apprezzati in cucina e non solo. Grazie al suo particolare aroma, rappresenta un insostituibile ingrediente per soffritti e altre ricette, ma trova pure largo impiego in ambito fitoterapico, erboristico e cosmetico. 
    
Proprietà e benefici
Per il suo scarso contenuto calorico – solo 20 kcal per 100 grammi – e per il senso di sazietà indotto dalla presenza delle fibre, rappresenta l'alimento principe dei regimi dietetici. Ricco di sodio, potassio, calcio, fosforo e magnesio è dotato di proprietà rimineralizzanti, depurative e diuretiche, mentre l'elevato contenuto di vitamine A e C gli conferisce un'azione immunostimolante e antiinfiammatoria. Alcuni fitonutrienti in esso contenuti lo rendono inoltre un valido alleato contro l'ipertensione. 
   
In cucina
In insalata o pinzimonio, stufato o cotto al vapore, questo ortaggio rappresenta un vero passepartout in cucina, in grado di soddisfare anche i palati più esigenti con leggerezza e gusto.
Perfetto come aperitivo, soprattutto se abbinato a un cocktail a base di succo di pomodoro, come il celebre Bloody Mary, il sedano può aggiungere una nota insolita anche ai primi piatti: sbollentato e frullato con nocciole, olio evo e un pizzico di peperoncino può diventare una sfiziosa alternativa al pesto; tagliato a rondelle sottili e messo ad appassire in padella con scalogno e noci, conferirà un tocco originale al classico risotto.
Per un contorno a tutto sapore infine, gratinatelo in forno con besciamella, formaggio grattugiato, noce moscata e un pizzico di sale.
    
Usi alternativi
Utilizzato fin dal Medioevo come rimedio medicinale per la cura di diverse patologie (tra cui la depressione), viene adoperato in medicina popolare sottoforma di decotto per contrastare bronchiti e infiammazioni alla gola, ma anche come antireumatico. 
Essiccato e tritato finemente è molto usato per sostituire il sale nelle diete iposodiche.
Dalle sue foglie essiccate e micronizzate, si ottengono preparazioni cosmetiche ad azione antibatterica, deodorante e antietà.
   
Curiosità
In passato era diffusa la credenza che mettere fra i capelli di una donna incinta un gambo di sedano fosse un metodo infallibile per conoscere il sesso del bambino. Leggenda narra che “se il primo nome che pronuncia è maschile, sarà un maschio, altrimenti una femmina”.

 sedano; ortaggi; dieta; ricette; alimentazione