Sei in: Home > Cibi e ricette > Peperoni, alleati del ben...

16/06/2016 00:00

 Peperoni, alleati del benessere

 
Gustosi e coloratissimi, sono un salutare concentrato di vitamine e minerali

 

Coloratissimi, profumati e ricchi di proprietà benefiche per tutto l’organismo: in questo periodo dell’anno i peperoni arricchiscono la tavola con il loro inconfondibile sapore. Originari dell’America Latina, sono oggi coltivati in tutto il mondo e rappresentano uno degli ingredienti cardine della cucina mediterranea. Del Capsicum – questo il nome botanico del peperone – esistono numerose varietà, dolci e piccanti. Degno di nota è il Peperone Igp di Senise o “peperone crusco”, dal sapore dolce e dalla polpa sottilissima: una varietà tipica della Basilicata, la cui produzione è regolata da un severo disciplinare.
  
Proprietà nutrizionali e benefici
Costituito per il 90% d’acqua, il peperone è caratterizzato da un basso contenuto calorico (22 Kcal per 100 gr), ma è ricchissimo di vitamina C (presente in quantità maggiore rispetto agli agrumi), vitamina A, carotenoidi e sali minerali: peculiarità che gli conferiscono ottime proprietà antiossidanti, utili per la prevenzione di patologie quali malattie cardiovascolari, tumori e invecchiamento precoce. Grazie all’elevata concentrazione di potassio ha inoltre azione diuretica, mentre le fibre – contenute nella sua buccia – sono responsabili dell’effetto lievemente lassativo. 
   
In cucina
Per preservare il contenuto in vitamine di questo ortaggio, è preferibile consumarlo crudo. Aggiungetelo alle vostre insalate dopo averlo ridotto a cubetti, oppure farcitelo con una mousse a base di ricotta, olio evo, menta, sale e pepe.
Se faticate a digerirlo, optate invece per una cottura veloce, al vapore o alla griglia, avendo cura di eliminare la pelle. Per sbucciarlo con facilità infilzatelo con una forchetta, ruotartelo sulla fiamma di un fornello e infine immergertelo in acqua.
Siete poco avvezzi alla cucina? Dilettatevi allora con ricette semplici, ma gustose e d’effetto: frullatelo insieme a qualche pomodorino, olive nere, sale, pepe e olio extravergine d’oliva per ottenere un condimento perfetto per crostini o pasta integrale; ridotto a tocchetti invece, può conferire un tocco sfizioso a spiedini di pollo o tacchino. 
  
Usi alternativi
Per il contenuto di luteolina (un flavonoide dalle proprietà antinfiammatorie) viene impiegato tradizionalmente come rimedio per sciatalgie, cefalee, nevralgie, reumatismi e artriti.
  
Curiosità
Renato Guttuso, pittore neorealista italiano, inseriva spesso nei suoi dipinti questo vegetale. Si narra che prendesse i peperoni utilizzati come modello per le sue nature morte dalla trattoria in cui aveva cenato la sera prima.

 stagionalità; ortaggi; peperone; alimentazione; vitamine