Sei in: Home > Cibi e ricette > Mezzelune integrali con p...

01/10/2015 00:00

 Mezzelune integrali con palamita e melanzane su crema di trombette

 
Protagonista della ricetta per Campagna Amica un “pesce povero” comprato fresco di giornata nella darsena di Genova. Che diventa il prelibato ripieno di un primo originale e gustoso

 

Ingredienti per 4 persone
200 gr. farina integrale
100 gr farina 00
2 uova
1 palamita da 800 gr
1 spicchio aglio
1 melanzana media
10 pomodorini
prezzemolo
 
Questo mese ho deciso di nominare protagonista del mio piatto per Campagna Amica il pesce del nostro Mediterraneo, il cosiddetto “pesce povero”, una bella palamita che mi è arrivata fresca fresca di giornata dai miei amici della Cooperativa Pescatori Genovesi della darsena di Genova. Mi sono venute in mente tante idee per renderla al meglio, e alla fine ho optato questo primo di pasta ripiena di pesce. Il tutto ovviamente accompagnato da ortaggi di stagione: melanzane e zucchine trombette imperiesi.
 
Procedimento
Prima di tutto prepariamo la pasta e mettiamola a riposare in frigo per almeno mezzora. Mentre la pasta riposa, dedichiamoci al pesce. Io non sono bravissima a sfilettare il pesce, ma pian pianino ci sto prendendo la mano. Essendo pesce azzurro ha parecchie spine, tutte concentrate nella parte centrale del filetto; con un paio di pinzette vengono via benissimo. Una volta ottenuti i filetti, tagliamoli a pezzettini.
Prepariamo la melanzana: laviamola e tagliamola a dadini molto piccoli, ricordatevi che deve essere un ripieno per un raviolo, quindi più sono piccoli i pezzi meglio è. Puliamo e tagliamo i pomodorini allo stesso modo.
In una padella larga mettiamo a scaldare tre cucchiai di olio extravergine di oliva e lo spicchio di aglio vestito, che toglieremo in seguito. Aggiungiamo la melanzana a tocchetti e facciamola imbrunire bene, in modo che non diventi molliccia. A questo punto, togliamola provvisoriamente dalla padella e facciamo tostare il pesce. Dopo qualche minuto, uniamo al pesce la melanzana e i pomodorini che con la loro acqua contribuiranno a creare un bel sughetto. Se lo avete, potete aggiungere un goccio di brodo di pesce o fumetto. Io di solito, se ne faccio tanto, lo surgelo nei sacchettini da ghiaccio per poterlo avere a disposizione in ogni momento. Non fate cuocere troppo né pesce né verdure, che avranno una seconda minima cottura all’interno dei ravioli. Se notate che il sughetto è un po’ liquido aggiungete un pizzico di farina di riso per addensare e rendere il tutto più cremoso.  Regolate di sale e pepe. Per ultimo unite il prezzemolo tritato.
Passiamo alla preparazione della crema di trombette.  Scalogno ed olio extravergine di oliva a sudare in padella; unire le trombette a rondelle e fare cuocere fino a cottura. Regolare di sale e pepe. Passare il tutto al mixer e, se necessario, passare al setaccio la crema per eliminare eventuali grumi.
Mentre mettiamo a bollire una capiente pentola per la pasta, realizziamo le nostre mezzelune; io le ho fatte abbastanza grosse, quindi occorre servirne meno a testa.
Stendiamo due o tre cucchiai di crema sul piatto e adagiamoci sopra le mezzelune; io le condirei solo con un filo d’olio, in modo da dare risalto al ripieno.  Sopra ho sparso qualche lamella di mandorla tostata per dare un tocco croccante… buon appetito!
 
Per domande, chiacchiere e consigli, vi rimando al mio blog (www.sabryrame.wix.com/incucinaconsabrina) e alla mia pagina facebook (https://www.facebook.com/pages/Chef-Ramella/293233397542380?fref=ts).