Sei in: Home > Cibi e ricette > Melone, tutta la dolcezza...

09/06/2016 00:00

 Melone, tutta la dolcezza dell’estate

 
Nonostante la polpa zuccherina, ha un basso contenuto calorico. E non è solo buono: è anche ricco di ferro e vitamine

 

Fresco, dolce e succoso, il melone è senza dubbio uno dei protagonisti della stagione estiva sulle nostre tavole. Conosciuto dai Sumeri già 3mila anni fa, questo frutto dalla forma tondeggiante e dalla caratteristica polpa aranciata appartenente alla famiglia delle Cucubitaceae, ha trovato poi una rapida diffusione nel bacino del mediterraneo. Nel periodo rinascimentale veniva coltivato per i Papi, nella loro residenza estiva di Cantalupo, località del Lazio da cui prende il nome.  
 
Proprietà nutrizionali e benefici
Nonostante la polpa zuccherina, il melone apporta solo 33 calorie per 100 grammi, e con un significativo contenuto di vitamine e ferro, è un vero concentrato di energia e gusto. Grazie all’elevata percentuale d’acqua, di cui è costituito per circa il 95% svolge un’azione diuretica e depurativa, mentre le fibre gli conferiscono proprietà lassative. Questo frutto è inoltre dotato di proprietà antiossidanti – conferite dai carotenoidi, responsabili della sua colorazione – e fluidificanti, per via della presenza di adenosina, un agente anticoagulante.
  
In cucina
Estremamente versatile, questo frutto si sposa alla perfezione con moltissime preparazioni dolci e salate, dal più classico degli antipasti alla macedonia. Per uscire dagli schemi, provate a gustarlo sotto forma di gazpacho: frullatene la polpa insieme a un cetriolo, una punta d’aglio e qualche crostino di pane, aggiungendo poi cubetti di ghiaccio, succo di limone, olio extravergine di oliva e foglioline di basilico.
Gli amanti del dolce potranno invece cimentarsi nella preparazione di golose tartelette a base di pasta sfoglia e fettine di melone, precedentemente messe a macerare in una mistura di zucchero, succo di limone e maraschino.
Ma anche le bucce trovano un uso sfizioso in cucina: tagliate a piccoli pezzi, sbollentate in acqua e limone e infine condite con sale e pepe e conservate sott’aceto, diventano un inaspettato contorno per affettati e bolliti.
  
Usi alternativi
Il decotto di semi di melone ha proprietà lenitive ed è per questo utilizzato nella tradizione popolare come rimedio per la tosse.
Il succo ricavato dalla polpa invece aiuta a contrastare varici e fragilità capillare, mentre la polpa può essere applicata sul viso per restituire idratazione e tonicità alla pelle.
 
Curiosità
Il celebre scrittore francese Alexandre Dumas ne era un grande estimatore, tanto da richiedere alla biblioteca cittadina una rendita vitalizia di 12 meloni all’anno in cambio di tutte le sue opere (circa 400 volumi).

 frutta; melone; estate; ferro; alimentazione; vitamine