Sei in: Home > Cibi e ricette > Fregnacce all'abruzzese

17/04/2014 00:00

 Fregnacce all'abruzzese

 
Un primo piatto ricco di sapori, che porta in tavola la tipicità di un terra ricca di cultura culinaria e di ricette gustose. Da assaporare in famiglia o con gli amici per il piacere di stare insieme

 

Questa ricetta ti farà gustare uno dei mille sapori degli Agriturismi di Campagna Amica, dove la tradizione del buon cibo made in Italy viene portata in tavola ogni giorno, grazie ad antiche ricette fatte con materie prime di qualità, coltivate nei campi dell’azienda agricola e a km zero.

Agriturismo La Villa
Via L'Aquila, 2
Villa Sant'Angelo (AQ)
Tel. 0862.86420 - 340.3303068
www.agriturismolavillaaq.it

Difficoltà media
Costo medio
1 ora di preparazione

Ingredienti per pasta
4 uova
1/2kg fi farina 00
Un pizzico di sale

Sugo

1/2 kg di pelati
1/2 bottiglia di passata di pomodori
2 hg di macinata di agnello
2 hg di macinata di maiale
1 uovo
Un pugno di formaggio grattugiato
Prezzemolo
Pizzico di pepe
Sale qb
Pane grattugiato qb
Pecorino grattugiato per servire
Disporre farina a fontana, aggiungerci uova, sale, mescolare e amalgamare lentamente lavorarlo per almeno 10 minuti fino ad ottenere un panetto liscio omogeneo ed elastico; avvolgerlo in pellicola trasparente e far riposare per almeno 20 minuti in luogo fresco.
Nel frattempo preparare il sugo. In una pentola medio piccola versare un filo d'olio extra vergine d'oliva, trito di sedano carota e cipolla. A parte fare le polpettine in un tegame disporre la macinata di maiale e agnello insieme le 2 uova un pizzico di sale prezzemolo tritato pepe e un pugno di pan grattugiato, lavorare, amalgamare e iniziare a formare delle piccole palline grandezza nocciola.
Far soffriggere leggermente il trito, aggiungere le piccole polpettine, i pelati passati con apposito mixer e la passata, sale peperoncino e basilico. Far bollire per 30 minuti almeno.
Mette a scaldare dell'acqua ad un'altra pentola per la cottura delle fregnacce.
Continuiamo la lavorazione della pasta, dividiamo il panetto in due, lo schiacciamo con le mani continuiamo la stenditura con l'apposito matterello e una spolverata di farina che eviterà l'attaccarsi della pasta. Con movimenti circolari e omogenei stendiamo e allisciamo la sfoglia che dovrà raggiungere uno spessore di circa 2 mm. Tagliare delle strisce di circa 3 cm per poi ritagliarle orizzontalmente a forma di rombi. Smuoverle e versarle nell'acqua bollente salata. Una volta cotte, mantecarle in un tegame con il sugo ormai pronto. Servirle con una spolverata di pecorino abruzzese.