Sei in: Home > Cibi e ricette > Fagiolini, i legumi che s...

27/07/2016 00:00

 Fagiolini, i legumi che sembrano ortaggi

 
Un salutare pieno di vitamine, fibre, calcio e potassio in pochissime calorie

 

Quando le temperature si alzano, frutta e verdura diventano alleati preziosi a tavola per combattere il caldo e riequilibrare l’organismo. A giocare un ruolo benefico fondamentale in tal senso, sono gli ortaggi verdi, ricchi d’acqua, ma soprattutto di nutrienti. Tra questi ci sono i fagiolini, grandi protagonisti delle tavole nella bella stagione. Nonostante appartengano alla famiglia delle leguminose, questi vegetali originari dell’America Centrale hanno caratteristiche nutrizionali tali da poter essere considerati ortaggi a tutti gli effetti.
              
Proprietà e benefici
I fagiolini contengono pochissime calorie, essendo costituiti d’acqua per il 90%. Fonte preziosa di vitamine A e C, sono anche molto ricchi di fibre, calcio e potassio, caratteristiche che conferiscono a questi legumi specifiche proprietà: diuretici e rimineralizzanti, sono inoltre utili per contrastare la stipsi. Il limitato apporto di glucidi li rende adatti anche ai diabetici, mentre la presenza di flavonoidi e antiossidanti garantisce un effetto protettivo contro i radicali liberi. Grazie alla naturale assenza di glutine, possono essere consumati dai celiaci.    
      
In cucina
A causa di un enzima che li rende indigesti, i fagiolini vanno consumati previa cottura. Bolliti, al vapore o stufati, possono diventare il complemento ideale di tantissimi piatti.
Lessati insieme a qualche patata e accompagnati da uova sode e da una salsa casalinga a base di yogurt greco, sale, pepe ed erba cipollina tritata, saranno un perfetto e freschissimo piatto unico.
Cotti in padella, insieme ad alcuni pomodorini e a uno spicchio d’aglio, sono perfetti per accompagnare secondi piatti a base di carne o pesce. Ma possono costituire anche un gustoso condimento per la pasta. Vi suggeriamo, in quest’ultimo caso, di aggiungere anche una spolverata di ricotta salata.
Per ottenere un piatto dai sentori esotici, cuocete i fagiolini al vapore e saltateli nel wok a fiamma viva insieme a un filo d’olio, peperoncino, salsa di soia, poco aceto di riso e un cucchiaino di zucchero. Decorate infine con semi di sesamo tostato.      
            
Usi alternativi
In medicina popolare si utilizza il decotto di fagiolini per curare diversi disturbi, dai reumatismi alle patologie cardiache.
         
Curiosità
In Toscana si coltiva una particolare varietà di fagiolini in grado di raggiungere lunghezze superiori ai 50 cm e per questo denominati “serpentoni”.

 fagiolini; ricette; legumi; alimentazione; vitamine