Sei in: Home > I percorsi del gusto > Val Gardena: profumi di m...

04/07/2014 00:00

 Val Gardena: profumi di montagna

 
Un mix di colori, natura, aria limpida, ma soprattutto buon cibo: sano, nutriente e dal sapore pieno e corposo

 

Le Dolomiti, patrimonio dell’umanità riconosciuto dall’Unesco sono una meraviglia di natura, un tesoro che tutti, almeno una volta nella vita, dovrebbero vedere. La Val Gardena si trova proprio nel cuore di queste splendide montagne e se durante l’inverno è una delle mete turistiche più gettonate dagli sciatori, d’estate si trasforma in un posto dove potersi rilassare a 360°.
Un mix di colori, natura, aria limpida, ma soprattutto cibo, quello sano, quello nutriente, quello che vive di un sapore pieno e corposo. Dai piccoli rifugi di montagna alle caratteristiche Stuben, ogni luogo è pronto per accogliere tutti i tipi di palati, dai più esigenti a quelli che amano assecondare e apprezzare tanti sapori, tipici della cucina di queste parti.
Tantissimi sono gli chef che hanno deciso di mescolare, con successo, la bontà della classica dieta mediterranea  con i sapori tipici dell’Alto Adige, dando vita a piatti assolutamente prelibati.
Da Selva Val Gardena fino ad Ortisei, passando per Santa Cristina, ecco che nei ristorantini tipici della zona si possono assaggiare deliziosi piatti di pasta fatta in casa, condita con erbe aromatiche, oppure tortelloni ripieni anche di confettura, perché l’incontro tra il dolce e il salato è a volte una scommessa assolutamente vincente. In questi posti i prodotti utilizzati per realizzare piatti squisiti sono genuini e per la maggior parte, cosa da non sottovalutare, a km0. Spesso sono le stesse baite a conduzione familiare ad offrire ai clienti ortaggi di stagione, provenienti dal terreno dietro casa; frutta e verdura qui hanno tutto un altro gusto: sanno di buono e sono molto nutrienti. 
Ad Ortisei alcuni chef hanno scoperto la tradizionale farina di pere, e la utilizzano per preparare primi piatti (come le tagliatelle) e dessert dal sapore unico. Oltre alla carne, polposa e tenera, non si può non assaggiare la polenta condita con funghi porcini che sono una vera prelibatezza. Se desiderate iniziare il vostro pranzo con qualche cosa di veramente tipico, non potete rinunciare allo speck dell’Alto Adige, rigorosamente Igp
Qui i vini rossi sono i più gettonati, perché alzano la pressione e riscaldano in quelle giornate estive in cui la brezza comunque si fa sentire. Ottime le mele altoatesine con cui vengono preparati secondo la tradizione dolci come lo Strudel, servito con crema calda alla vaniglia. Se volete acquistare qualche souvenir gastronomico da tenere per voi o da regalare agli amici, potete visitare le nostre fattorie in provincia di Bolzano che non mancheranno di stupirvi con prodotti freschi, trasformati e biologici.

 km zero; itinerari; dolomiti; val gardena; biologico; igp; bolzano