Sei in: Home > I percorsi del gusto > Lago di Garda, crocevia d...

28/11/2014 00:00

 Lago di Garda, crocevia di tre regioni

 
​In una cornice naturale unica, si intrecciano le tradizioni gastronomiche lombarde, venete e trentine

 

Anticamente conosciuto come Benaco, il Lago di Garda bagna con le proprie acque alcuni Comuni delle zone di Brescia, Trento e Verona, con una varietà di paesaggi davvero memorabili.unica Al suo interno, questo bacino ospita cinque piccole isole: l’isola del Garda, l’isola di San Biagio, l’isola degli Olivi, l’isola del Sogno, l’Isola di Tremellone.
Pensare ad un itinerario dalla parti del Lago di Garda significherebbe anche poter provare il benessere dato dalla sorgente Boiola, un’acqua termale naturale alleata del benessere sia fisico che psichico.  Tra maestosi  castagni e profumati olivi, la natura che incornicia il più grande lago d’Italia  ha quel gradevole odore d’alta quota, di faggio e di abete che rilassano la mente e riempiono il cuore di tranquillità. Il bacino offre diverse specie ittiche come ad esempio la trota, il luccio o il persico, mentre sulla riva si possono fare incontri curiosi tra aironi e cigni. Numerose sono le ville antiche da visitare, specialmente nei pressi di Sirmione.
Il lago di Garda si scopre anche e soprattutto attraverso i suoi prodotti agroalimentari e la sua offerta enogastronomica. Pregiati i vini, come il Bardolino, dal sapore molto delicato. Squisito anche l’olio extravergine d’oliva, il Garda Dop.
Il suo contatto con tre regioni diverse offre prelibatezze da altrettante cucine: dai gustosi canederli in brodo, alla polenta coi funghi, fino ai classici risotti mantecati. Da provare i fiori di zucca ripieni di formaggio, oppure i deliziosi tortelli di zucca che proprio in questa stagione sono i protagonisti delle nostre tavole.

 lombardia; veneto; lago; Trentino Alto Adige; garda; vino; itinerari; olio