Sei in: Home > I percorsi del gusto > Perugia: alla scoperta di...

04/10/2013 00:00

 Perugia: alla scoperta di mille prelibatezze

 
​Vero e proprio gioiello nel cuore del centro Italia, non deluderà nemmeno i cultori della buona tavola

 

​Sede di una fra le Università più antiche del nostro Paese, immersa nelle dolci colline umbre, Perugia è un piccolo capolavoro di architettura italiana, un vero e proprio gioiello nel cuore del centro Italia.
Inoltre, pur presentandosi come un tranquillo borgo medievale, il capoluogo umbro offre una vita cittadina molto intensa, fatta di numerosi appuntamenti ed eventi di grande richiamo, tra cui ad esempio l’Eurochocolate e l’Umbria Jazz.
Non solo, Perugia è anche la meta ideale per gli amanti della gastronomia umbra, di cui è possibile fare esperienza in uno qualsiasi dei numerosi locali della città, suggestivi per ambiente e atmosfere.
Il weekend a Perugia potrebbe essere, quindi, il momento giusto per visitare questa città, cogliendo l’occasione per sfuggire al caos delle metropoli o piuttosto alla monotonia della provincia. Perugia offre infatti al tempo stesso relax e tranquillità, oltre che una buona movida serale. 
Per cominciare l’esplorazione del capoluogo umbro è consigliabile partire da Piazza Partigiani, salendo con la scala mobile fino a raggiungere Corso Vannucci, il corso principale della città. Durante il percorso ci si imbatterà nella Rocca Paolina, antica fortezza dagli affascinanti sotterranei, voluta da Paolo III, cui si potrà dedicare una visita piuttosto veloce.  A questo punto sarà quindi molto semplice raggiungere la Fontana Maggiore e il Palazzo Priori. La prima, costituita da due vasche marmoree poligonali concentriche sormontate da una tazza bronzea, è considerata una delle fontane medievali più belle. Palazzo Priori, invece, imponente edificio medievale, ospita uno dei musei più importanti della regione, ovvero la Galleria Nazionale dell’Umbria. Nelle sue sale è possibile ritrovare alcune delle opere e degli artisti più rappresentativi dell’arte fra Duecento e Quattrocento. Si va da Piero della Francesca a Beato Angelico, al Pinturicchio. Restando sempre su Piazza IV Novembre, luogo di ritrovo di perugini e turisti, in cima alla scalinata troviamo la Sala dei Notari, dalla volta a tutto sesto e dalle splendide decorazioni pittoriche che risalgono alla fine del Duecento. Infine, oltre alla cattedrale di San Lorenzo, meritevole di una visita è anche la Basilica di San Pietro, eretta nel X secolo e ricca di opere d’arte di artisti famosi, come il Vasari, il Perugino ed il Guercino.
Parlando invece di sapori umbri e prodotti tipici, Perugia non deluderà di certo i cultori della buona tavola. Dalla cacciagione al pesce, dai funghi ai tartufi, dall’olio d’oliva ai vini, la cucina perugina è in grado di accontentare i gusti dei palati più esigenti. Si potrà così cogliere l’occasione per fare un salto nelle fattorie e ristoranti e Agriturismi del circuito Campagna Amica. Fra i prodotti locali da provare vi è senza dubbio la porchetta al finocchio, come anche il torciglione, dolce secco di mandorle e zucchero decorato con mandorle intere o pinoli, cedro candito e caffè. Una menzione a parte merita invece il cioccolato, cui l’azienda “Perugina” ha dedicato un approfondimento storico nel proprio museo e che può essere gustato nelle sue numerose varianti nelle cioccolaterie del centro storico.
Per l’acquisto di prodotti a km0 è inoltre possibile scegliere fra ben nove mercati del circuito, che si tengono presso il Consorzio Agrario di Ponte San Giovanni e al Pian di Massiano.

 perugia; weekend