Sei in: Home > I percorsi del gusto > Treviso: armonia di arte,...

15/11/2013 00:00

 Treviso: armonia di arte, natura e sapori

 
​Nata sull’acqua come Venezia, è affascinante ed elegante come gran parte delle provincie della regione

 

Nata sull’acqua come Venezia, affascinante ed elegante come gran parte delle provincie della regione, Treviso è quella città dove arte e natura si incontrano e si riflettono, l’una nell’altra, creando un’armonia e una sintesi perfette. Attraversata da due fiumi, Sile e Cagnan, la città offre scorci deliziosi ed unici, un tessuto urbano plasmato dall’acqua, costituito da una fitta rete di canali e pittoresche isole.
Treviso è quindi la meta ideale per tutti coloro che abbiano voglia di trascorrere un weekend dai ritmi più tranquilli, alla scoperta della genuinità, anche in campo alimentare, e, perché no, di qualche piccolo tesoro d'arte. Il centro storico di Treviso racchiude infatti un patrimonio artistico e monumentale di grande valore. Proprio da qui è bene partire per scoprire via via la bellezza di questa città.
Si comincia quindi con Piazza dei Signori, in cui l’influenza veneziana si fa sentire nella presenza di immagini di leoni con il Vangelo aperto. Qui spiccano il Palazzo del Governo o Palazzo del Podestà, Il Palazzo dei Trecento, imponente costruzione in stile romanico, la Loggia dei Cavalieri, edificio unico nel suo genere in Europa, e la Chiesa di San Nicolò. Quest’ultima, dei primi del ‘300, custodisce alcuni affreschi del Lotto e di Tommaso da Modena.
Imperdibile è poi il Duomo, costruito fra l’XI e il XII secolo e rimaneggiato nei secoli successivi. Al suo interno, nella Cappella Malchiostro, sono conservati gli affreschi di Pordenone e, ad ornare l’altare, l’Annunciazione del grande Tiziano Vecellio. Ma al di là delle opere d’arte disseminate negli edifici del centro storico, Treviso è una città da esplorare perdendosi lungo gli innumerevoli canali, dove splendidi palazzi porticati dalle facciate affrescate si riflettono nell’acqua, creando scorci meravigliosi.
Anche la gastronomia trevigiana, ampia e ricca di sapori genuini, merita l’attenzione dei visitatori della città. A ricoprire un ruolo di primo piano è il Radicchio Rosso Igp, prodotto trevigiano per eccellenza, che è possibile assaggiare nel risotto, ma anche come contorno, nell’insalata o alla griglia. Fra i piatti della tradizione, invece, spicca la “sopa coada”, minestra con piccione disossato e fette di pane irrorate di brodo. Inoltre, anche le anguille e il coniglio, allevato in provincia, sono spesso alla base di diverse specialità tipiche trevigiane. Dalle Prealpi arrivano, poi, i formaggi: due Dop – la Casatella Trevigiana e il Montasio – e l’Ubriaco, affinato nella vinaccia fresca. Tra i vini spicca il Prosecco nelle varietà Docg Montello, Colli Asolani e Conegliano-Valdobbiàdene.
Per l’acquisto dei prodotti a km 0, invece, si potrà far visita al mercato agricolo dei nostri produttori mentre, per gli amanti della campagna, nel trevigiano ci sono anche tanti agriturismi, tutti da scoprire.

 treviso; itinerario; arte; radicchio; montasio; casatella