Sei in: Home > I percorsi del gusto > Roma tra storia, fede e t...

24/04/2014 00:00

 Roma tra storia, fede e tradizioni gastronomiche

 
Nella città considerata da molto la più bella al mondo, si intrecciano percorsi artistici e spirituali. Ma senza mai rinunciare ai piaceri della buona tavola

 

Nell’arco di una settimana, Roma sarà letteralmente sommersa di fedeli che, approfittando del ponti del 25 aprile e del primo maggio, assisteranno alla santificazione di Papa Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II. Ecco alcuni suggerimenti gastronomici per chi giungerà nella Città Eterna.
Roma capitale d’Italia, ma anche di lunghe tradizioni culinarie che permettono ai turisti, di essere conquistati non solo dalla bellezza della sua storia, ma anche da una proposta gastronomica ricca e indubbiamente buona. La stagione è perfetta per gustare al meglio i piatti tipici della tradizione romana, con una particolare attenzione per i primi piatti realizzati con ingredienti semplici che combinati insieme sono un autentico capolavoro. Roma offre ai buongustai un’ampia scelta sia di pietanze che di locali, soprattutto tipici, dove poter gustare diverse prelibatezze.
Il Mercato di Campagna Amica del Circo Massimo probabilmente rappresenta uno dei primi step obbligatori se si vogliono assaggiare produzioni tipiche di Roma e dintorni. Un’ampia gamma che va dal pecorino romano fresco o stagionato con le fave, passando poi per salumi, mozzarelle e le croccantissime nocciole romane. Tutti da gustare magari con un buon bicchiere di birra artigianale, ancora poco conosciuta, ma davvero molto buona. Il posto è ideale per preparare prelibati panini espressi, da assaporare magari mentre si visitano le rovine archeologiche di quella che, specie dopo il trionfo del film “La grande bellezza”, è considerata la città più bella al mondo.
Posti tipici della cucina romana sono tanti e si trovano perlopiù concentrati nel cuore di Roma, zona Trastevere e Testaccio. Tra i ristoranti di “Campagna Amica nel piatto” della Capitale, il più centrale è “Da Robertino”, vicino a Via Nazionale e a Palazzo delle Esposizioni, dove il menu tipico è interamente realizzato con prodotti della nostra rete, quindi genuini e  km zero.
A chi invece preferisce assaggiare i sapori locali a casa propria, Campagna Amica consiglia di provare le numerose botteghe sparse in città, dove è possibile acquistare direttamente dai produttori i prodotti freschi a marchio Campagna Amica, provenienti dal Lazio ma anche da tutte le regioni d’Italia.

 papi; pecorino; roma; botteghe; ristoranti; itinerario