Sei in: Home > Orti Urbani > Il rincalzo: come protegg...

24/04/2015 00:00

 Il rincalzo: come proteggere e far crescere alcuni ortaggi

 
​Con il nostro personal trainer impariamo questa tecnica che consente di aumentare la crescita di alcune specie e le protegge

 

​Il rincalzo, ossia la pratica di accumulare terreno leggero e frantumato alla base della pianta rappresenta una delle cure colturali per molte specie del nostro orto, come cipolla, aglio, finocchio, radicchio, insalate e in tutti i casi in cui le radici tendano a emergere dal terreno.
Un buon rincalzo può servire sia da sostegno per le piante in questione sia per compiere il drenaggio dell’acqua in eccesso. Inoltre serve ad eliminare anche eventuali infestanti cresciute alla base del fusto della nostra orticola. Per effettuare un buon rincalzo si deve aver cura di ridurre il terreno in una sottile “cipria” in modo da non soffocare la pianta in crescita ed eliminare i ristagni di acqua. Con una zappetta si lavora la terra nelle immediate vicinanze del fusto e si accumula alla sua base come a formare un piccolo cono alto pochi centimetri. Per questo ed altri motivi è importante lasciare uno spazio adeguato  tra una pianta e l’altra.
 Questa operazione andrà effettuata ogni qual volta notiamo che la pianta tende a non ingrossarsi alla base del fusto (ad esempio il finocchio) ma a svilupparsi in altezza o quando le radici emergono dal terreno mettendo a rischio l’intero sviluppo. In inverno questa pratica può essere utile anche a scaldare di qualche grado la zona di passaggio tra radici e fusto nelle piante.

 rincalzo; personal trainer dell'orto; orto