Sei in: Home > Orti Urbani > La biodiversità nell’orto

23/05/2017 00:00

 La biodiversità nell’orto

 
I nostri consigli per tutelare piante e animali con piccole attenzioni e qualche stratagemma

 

Siamo nel cuore delle celebrazioni della Giornata della Biodiversità – che si festeggia il 22 maggio – e nel pieno della settimana dedicata alla tutela di questo bene così prezioso. Per questo vi vogliamo parlare di come, coltivando un semplice orto, sia possibile contribuire alla conservazione degli esseri viventi nelle loro differenti forme e degli ecosistemi che compongono il paesaggio.
Innanzitutto dobbiamo capire che il nostro orto, più naturale possibile, può ospitare specie e varietà di piante spontanee che favoriscono un equilibrio positivo per il suolo e i suoi nutrienti, nel trattenere l’acqua e nel creare nicchie per animali selvatici. In particolare insetti, rettili, anfibi e piccoli mammiferi possono trovare un luogo dove vivere e riprodursi. Molte di queste specie svolgono azioni benefiche per il nostro piccolo ecosistema, perché garantiscono i flussi di materia che sono propri dei cicli bio-geo-chimici. In questo modo non dovremo somministrare “input esterni” (come concimi o altro) se non in piccole quantità, con buone ricadute anche sulle nostre tasche. È questo un caso di “servizio gratuito” della biodiversità. E allora, lasciamo una parte dell’orto o lo spazio tra i filari di piante orticole alla natura e osserviamo con stupore come si succedono le crescite e fioriture di piante spontanee associate alla presenza di insetti o altri animaletti.
Quando coltiviamo, cerchiamo di utilizzare più varietà della stessa specie. Ad esempio, di varietà di pomodoro ne esistono decine che possono variegare l’orto e anche la nostra alimentazione. Si trovano anche tantissime specie di piante aromatiche. Acquistiamole e trapiantiamole nell’orto e, se abbiamo spazio, per ogni specie cerchiamo le varietà più disparate. Ad esempio, il basilico si trova come basilico volgare, napoletano, genovese, a foglie rosse e altri ancora.
Se poi siamo amanti della natura, possiamo favorire ancor di più la fauna selvatica predisponendo dei veri e propri bug hotel (case per insetti), cassette nido e mangiatoie per uccelli e bat box (cassette per pipistrelli). Avremo nel nostro orto gli insetticidi per insetti dannosi più potenti esistenti al mondo senza aver creato alcun danno all’ecosistema con materiali chimici.
E allora, spazio alla biodiversità!

 green; biodiversità; insetti; piante; orto; ambiente