Sei in: Home > Orti Urbani > ​L’orto dei bambini di Mo...

25/06/2014 00:00

 ​L’orto dei bambini di Monterosa fa rinascere l'area di Scampia

 
Inaugurato a Napoli il primo spazio verde coltivato con il coinvolgimento di alunni e studenti. Un progetto didattico per avvicinare i più piccoli all’agricoltura e alla salvaguardia dell’ambiente

 

Presso la Scuola dell’Infanzia Monterosa di Scampia, è stato recentemente inaugurato il primo orto di Campagna Amica nella città partenopea. La filosofia alla base di questa iniziativa è legata al patrimonio di valori, produzioni ed esperienze propri dell’attività agricola e alla salvaguardia dell’ambiente. Agricoltura e tutela della natura infatti costituiscono una grande opportunità per educare a sani stili di vita e fronteggiare l’emergente degrado sociale ed ambientale. Sempre più, infatti, il significato di un orto va ben al di là dell’aver cura semplicemente delle piantine. Esso può diventare un baluardo contro usi dissennati del territorio come cementificazione selvaggia o stoccaggio di rifiuti (spesso illegale) e al contrario diventare luogo di socialità e benessere. Il significativo contributo che è possibile mettere in campo in tal senso è stato al centro dell’evento programmato alla Scuola dell’Infanzia Monte Rosa di Scampia diretta da Patrizia Attanasio, nell’ambito del progetto didattico sui temi dell’educazione alimentare ed ambientale dal titolo “Ambiente, alimentazione, agricoltura: crescere insieme”. L’appuntamento realizzato con la collaborazione e la partecipazione del Corpo Forestale dello Stato, di Coldiretti Napoli con Campagna amica e la partecipazione straordinaria di Giovani Impresa Campania, Assessorato Regionale all’Agricoltura, Assessorato Scuola e Istruzione e VIII Municipalità del Comune di Napoli e Istituto Alberghiero Vittorio Veneto di Scampia si è caratterizzato con un confronto di iniziative volte a insegnare sane abitudini produttive e alimentari, rispetto per l’ambiente in età scolare con l’inaugurazione di un orto, la realizzazione di un laboratorio didattico per illustrare le fasi produttive dalle api al miele, la liberazione di fringillidi e rapaci, la messa a dimora di piante e l’allestimento di  stand di prodotti tipici locali per degustazioni guidate di formaggi, mele, nocciole e distillati a cura dei Consorzi di tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, Mela Annurca Campana Igp, Provolone del Monaco Dop, Nocciola di Giffoni Igp e della distilleria Petrone.Ora l’orto è nelle mani degli  studenti, perché dopo gli squilli di tromba dell’inaugurazione, la cura della terra necessità di pazienza e impegno quotidiano. Forse questo sarà il messaggio più importante che gli alunni faranno proprio e che da grandi ricorderanno quando saranno chiamati a partecipare alla gestione del territorio.

 

 

 educazione; dop; orto; scuola; napoli; ambiente; igp