Sei in: Home > Le ultime notizie > Formazione: focus sulla v...

26/06/2017 00:00

 Formazione: focus sulla vendita diretta nelle imprese agricole

 
INIPA – Coldiretti Education offre alle aziende agroalimentari un percorso on-line per aiutare gli imprenditori agricoli a promuovere al meglio i propri prodotti

 


Oggi parliamo della vendita diretta e dell’importanza della rete  di Campagna Amica per consumatori e produttori. Vendere direttamente al consumatore può costituire un canale di commercializzazione efficiente per rispondere ad un’esigenza specifica che i clienti non potrebbero soddisfare in altro modo: acquistare in modo responsabile e sostenibile, comprando prodotti agricoli di stagione, selezionati con cura, sempre freschi e con origine italiana controllata e garantita.
I mutamenti avvenuti a livello di consumatore finale verso una maggiore consapevolezza degli aspetti nutrizionali dell’alimentazione e l’attenzione alla relazione tra cibo, salute e ambiente (compresi i problemi di sicurezza alimentare) favoriscono un aumento della domanda di prodotti garantiti per freschezza, sicurezza, scarsa trasformazione e origine. 
Il contatto diretto dei consumatori con i produttori costituisce lo strumento più semplice per far tornare gli imprenditori agricoli protagonisti nella costruzione di un senso di appartenenza alla comunità e contribuire allo sviluppo del Paese.
Per i consumatori, invece, comprare prodotti di alta qualità veicolati dai canali diretti è in genere più conveniente che acquistare i prodotti che arrivano alle famiglie tramite i lunghi passaggi di commercializzazione. Ma soprattutto la filiera corta permette di accentuare l’enfasi sulla qualità e sull’origine del prodotto. E in Italia la ricerca, da parte dei consumatori, del gusto, freschezza, salubrità e soprattutto l’origine dei prodotti risulta una delle le principali motivazioni degli acquisti.
Infatti, il consumatore s’impegna nell’acquisto diretto anche per motivazioni ambientali e sociali: la vendita a “km 0” è più amica dell’ambiente rispetto alla “filiera commerciale lunga” e diventa un’occasione per riscoprire le identità regionali e il rapporto con la comunità di appartenenza, la biodiversità, la bellezza del paesaggio, l’esistenza dei cicli delle stagioni, ma anche le tradizioni enogastronomiche e la cultura rurale in genere.
Diverse sono le soluzioni praticabili per la commercializzazione diretta dei propri prodotti:
• La vendita in azienda nel PUNTO CAMPAGNA AMICA
• I MERCATI degli agricoltori di Campagna Amica
• Fornitura in negozio tramite LA BOTTEGA ITALIANA
• Commercio on-line e i GRUPPI D’OFFERTA CAMPAGNA AMICA
• Fornitura ai ristoranti tramite la rete CAMPAGNA AMICA NEL PIATTO
Nei Punti Campagna Amica trovate solo prodotti agricoli italiani commercializzati da chi li produce. Incontrate un mondo di prodotti buoni, sicuri e controllati, dalla campagna direttamente sulle vostre tavole; più convenienza e la sicurezza di ciò che mangiate. 
Si tratta di una rete di produttori che hanno:
• lo stesso marchio distintivo;
• le stesse regole di condotta;
• lo stesso codice etico ambientale;
• lo stesso sistema di controllo da parte di una realtà terza.
La qualità di ciò che mangiate è determinata dall’origine: nei punti Campagna Amica siete certi di trovare prodotti di stagione, freschi, di qualità, con un buon sapore e 100% italiani.
Il ricorso alla vendita diretta da parte degli agricoltori e allevatori è infatti una pratica commerciale che consente di promuovere il concetto di cibo locale.
Per approfondimenti vai sulla piattaforma FARM INC​, un progetto promosso e realizzato da INIPA – Coldiretti Education.
Buono studio!

 km zero; farmers market; filiera corta; mercati; formazione