Sei in: Home > Eventi > Lombardia Expo Tour

07/10/2014 00:00

 Lombardia Expo Tour

 
Partito il 22 febbraio da Brescia, tocca dodici città del territorio regionale per parlare del vero made in Italy a tavola. E il 12 ottobre arriva a Cremona

 

Un tour del gusto all’insegna di Expo 2015. Partito il 22 febbraio da Brescia il “Lombardia Expo Tour”, che toccherà diversi capoluoghi di provincia per parlare alla gente, attraverso i volti e i prodotti degli agricoltori, dei temi della grande esposizione internazionale che si aprirà a maggio 2015. In tutte le città le aziende della Coldiretti porteranno i farmers’ market di Campagna Amica con i migliori prodotti del territorio regionale. L’iniziativa nasce da una collaborazione a tre fra Coldiretti Lombardia, Regione e società Expo.
 
“Contraffazione alimentare e Italian sounding rubano al nostro agroalimentare 60 miliardi di euro l’anno, una cifra che è il doppio rispetto all’attuale valore delle esportazioni italiane di prodotti agroalimentari. L’Expo deve essere occasione per rendere la lotta al falso made in Italy ancora più efficace e determinata”. Lo ha affermato Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia, per la presentazione della tappa cremonese di Lombardia Expo Tour fissata per domenica 12 ottobre. La difesa del vero Made in Italy passa per la valorizzazione delle imprese agricole italiane che offrono un prodotto unico, d’eccellenza, che va difeso e distinto dai ‘falsi’, a partire dall’obbligo di origine in etichetta per tutti i prodotti agroalimentari. Straordinario omaggio al vero Made in Lombardia, l’evento a Cremona prevede tre momenti fondamentali.
 
Il convegno. Nella provincia che, da sola, garantisce il 10% del latte munto in Italia, la tavola rotonda accolta dalla Cciaa, in sala Maffei, con avvio dalle ore 10.30,  sul tema “Dalle stalle lombarde ai grattacieli di New York, il Made in Italy alla sfida dei mercati”. Relatori saranno il Presidente della Regione Roberto Maroni, l’Assessore regionale Gianni Fava, il Ministro per l’agricoltura Maurizio Martina, il Presidente di Coldiretti Lombardia Prandini.  Dopo il saluto del Sindaco di Cremona Gianluca Galimberti e del Presidente CCIAA Auricchio, i lavori saranno aperti dal Presidente di Coldiretti Cremona Paolo Voltini. “Daremo avvio al convegno con un’eccellenza che è simbolo della nostra terra: il suono del violino Stradivari Vesuvius 1727” ha anticipato Voltini.
 
Il mercato di Campagna Amica. Per l’intera giornata di domenica, dalle ore 9 alle ore 19, il mercato degli imprenditori agricoli di Coldiretti invaderà le vie del centro. Si partirà dal tratto più centrale di corso Verdi per proseguire lungo Corso Campi e approdare in Corso Garibaldi. Saranno presenti 70 gazebo gialli in arrivo da tutta la regione, con i prodotti dell’agricoltura lombarda, garantiti da Campagna Amica. Non mancheranno tutte le eccellenze dell’agricoltura cremonese. Lungo il circuito troverà spazio anche l’Istituto Stanga, con tutti i plessi, portando prodotti e dando vita a laboratori che raccontino la scuola di agraria. A cura delle fattorie didattiche di Coldiretti Cremona, in corso Garibaldi nascerà una ‘fattoria a cielo aperto’, con giochi, attività e agri-sorprese per i più piccoli.
Il concerto. La giornata-evento proporrà una chiusura in musica, la sera al Teatro Ponchielli, con lo  spettacolo di Davide Van De Sfroos “Terra&Acqua di Lombardia”.

 farmers' market; tour; expo; lombardia