Sei in: Home > Eventi > Dalla nostra terra alla v...

15/11/2013 00:00

 Dalla nostra terra alla vostra tavola

 
Una tavola rotonda il 23 novembre presso il mercato del Circo Massimo a Roma per parlare di sostenibilità, biodiversità, convenienza

 

Il nuovo modello di sviluppo che buona parte dell’opinione pubblica promuove e sostiene, trova nella filiera corta una concretizzazione straordinaria. Questa modalità di commercializzazione di prodotti, nella fattispecie agricoli, porta con sé molti valori che meritano un approfondimento. In essa si intersecano tematiche ambientali, culturali, sociali ed economiche  difficilmente descrivibili in poche righe. In primo luogo è da sottolineare il grande vantaggio economico per gli agricoltori che vedono monetizzato immediatamente il loro lavoro. Rispetto a quanto accade nel rapporto con la grande distribuzione organizzata, con i ritardi nei pagamenti che spesso avvengono, ciò rappresenta una garanzia per poter mandare avanti l’azienda mese dopo mese. Un altro aspetto è importante il dialogo che nasce con il cittadino, il quale potrà dare un volto a colui che porta sulla tavola tanti prodotti genuini. Ciò consente ad entrambi di scambiarsi proposte, consigli, critiche in un rapporto cristallino che sicuramente non riscontriamo nei banchi dei supermercati dove neanche l’etichettatura è così chiara. In questo modo il cittadino può appoggiare con l’atto d’acquisto consapevole il lavoro dell’agricoltore e la sua permanenza nelle campagne. Così nasce l’elemento forse più dirompente rispetto ad un modello, quello consumistico che fa dello sfruttamento delle risorse, spesso scriteriato, la condizione della sua stessa esistenza. Questo modello porta con se sprechi, inquinamento e impoverimento dei territori. Al contrario la filiera corta può essere la faccia commerciale della medaglia che presenta dall’altro lato il rispetto della natura e delle sue risorse, la conservazione della biodiversità agronomica ed ecosistemica, la tutela del paesaggio agro-silvo-pastorale.
È per questo che sabato 23 novembre alle ore 11 presso il mercato del Circo Massimo discuteremo di tutti questi temi, nell’ambito del territorio laziale e romano, con diversi attori della vita amministrativa, culturale ed imprenditoriale della nostra regione e della nostra città. Dalle ore 15, poi, l’incontro proseguirà con gli agricoltori della regione e i tecnici del Cts e dell’Ispra sulle prospettive e problematiche di Natura 2000, il programma dell’Unione Europea per la salvaguardia dei siti d’importanza comunitari e delle zone a protezione speciale.

 mercato; tavola; circo massimo; natura; terra; roma