Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Il cibo giusto

Un giardino sospeso

07.11.17

I panieri appesi regalano speciali note di colore e danno la possibilità di allestire composizioni rigogliose e fiorite

giardino in vaso

Coltivare le piante in contenitori di ogni foggia e tipo, compresi quelli appesi, non è un suggerimento rivolto esclusivamente a chi possiede un terrazzo. Fiori e foglie in vaso sono una soluzione intelligente anche per i piccoli giardini, i cortili e ovunque si voglia ricorrere una decorazione “mobile”, che può essere spostata e variata con facilità e rapidamente. In vaso si possono coltivare piante delicate, che non sopporterebbero l’inverno all’aperto, ed è possibile sbizzarrirsi con soluzioni inconsuete, che mettono alla prova la propria creatività.
Una soluzione rapida e facile sono i vasi appesi, ideali per rallegrare un angolo un po’ spoglio del giardino o per animare un balcone sfruttando lo spazio verticale. Si trovano in commercio vasi in plastica con catenelle e panieri di filo metallico da rivestire con l’apposito tessuto di fibra di carta, che però richiede frequenti irrigazioni. Mentre i vasi a riserva d’acqua permettono di diradare le innaffiature e non sgocciolano a terra.
Per guarnire un vaso a riserva d’acqua, fate passare il tubo di riempimento attraverso il coperchio. Tirate la linguetta per permettere all’acqua di diffondersi alle piante. Aggiungete il terriccio e i granuli d’acqua. Inserite al centro una pianta eretta, disponetevi intorno altre piantine a crescita lenta o a portamento ricadente, che nasconderanno il tubo di riempimento. Con un innaffiatoio dal beccuccio lungo, versate l’acqua nel tubo di riempimento, fino alla sommità. L’acqua eccedente sarà immagazzinata nella riserva e utilizzata dalle piante secondo necessità. Per evitare che il terriccio si asciughi, fate in modo che sia ben ricoperto dalla vegetazione. Disponete il fogliame in modo da evitare che tocchi le catenelle. Appendete il vaso in un luogo dove l’innaffiatura risulti facile. Ogni 4 o 5 giorni verificate il livello dell’acqua.
Le piante ideali e che non necessitano di particolari cure sono i cactus, le succulenti o le sempreverdi come l’edera e la tradescanzia oppure i gerani o le begonie.

TAGS
appartamentocasagiardinaggiogiardinohobbypiantevaso