Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Il cibo giusto

A Roma, un orto per i giovani migranti dell’ Aver Drom

28.03.17

Il centro che accoglie minori stranieri non accompagnati si veste di primavera grazie a Campagna Amica

“Aver Drom” ovvero “l’altro cammino” in lingua romaní. Ed è proprio un altro cammino quello che viene offerto ai giovani ospiti. Un cammino fatto di colori, bellezza e insegnamenti preziosi. Tra gli strumenti utilizzati per questo percorso ora c’è pure il nuovo orto di Campagna Amica, realizzato nel piazzale del centro d’accoglienza a Roma, tra la via Salaria e la ferrovia. Un’area con tante potenzialità, in una zona piuttosto degradata alla periferia nord della capitale che il centro Astalli, dal 2009, ha preso in comodato per ospitare i giovani migranti. I quattro ospiti del centro assieme ai loro educatori e al personal trainer dell’orto di Campagna Amica hanno allestito sei kit del contadino Giò che ora fanno bella mostra di sé accogliendo insalate, pomodori, peperoni, zucchine, melanzane e un bel giardino delle aromatiche.
I quattro giovani, tutti di età inferiore ai 18 anni, potranno essere avviati al mondo della formazione e del lavoro grazie a tirocini e stage presso aziende in diversi ambiti, in modo da costruirsi una vita dopo l’esperienza tragica del viaggio nel deserto e nei barconi che molti di loro hanno vissuto. I ragazzi oggi hanno bisogno di riacquistare la fiducia nel futuro e di formarsi il più possibile per poter entrare nel mondo del lavoro. Trovare un ambiente curato e piacevole, anche nel centro che li accoglie è fondamentale per ricostruire la mente dopo esperienze davvero segnanti. Ecco che l’orto, prima ancora di essere luogo di formazione verso l’attività orticola, è un luogo di svago e sfogo. E infatti da tempo proprio l’ortoterapia è riconosciuta come strumento straordinario per recuperare persone svantaggiate. Ci piace ricordare l’immagine che il nostro personal trainer dell’orto ha dato: così come le piante all’inizio della loro crescita soffrono un poco il trapianto ma ciò le fortifica e permette loro di accrescersi al meglio, così anche le prove che la vita ci pone innanzi possono rafforzarci e spingerci verso orizzonti pieni di prospettive.

TAGS
roma; orto; migranti;