Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Cibi e ricette

​Noci, naturali alleate del buonumore

23.11.16

Una ricerca scientifica dimostra che inserirle nella dieta allevia lo stress negli uomini giovani. Il consiglio è mangiarne una manciata al giorno

    
Nelle noci potrebbe risiedere una delle chiavi per migliorare l’umore e alleviare lo stress. Ma l’effetto positivo vale solo per i ragazzi giovani, gli studenti universitari, in special modo i maschi. Il consiglio è di mangiarne una manciata al giorno. È quanto emerge da una ricerca della University of New Mexico, pubblicata sulla rivista Nutrients.
Gli studiosi hanno preso in esame 64 studenti, di età compresa tra i 18 e i 25 anni. I partecipanti sono stati invitati a mangiare tre fette di ‘banana bread’ un dolce tipico della tradizione anglosassone, un plum-cake alla banana, ogni giorno per sedici settimane. Per 8 settimane, sono state aggiunte noci all’impasto, per altre 8 no. Le noci sono state finemente tritate in modo che i due tipi di ‘banana bread’ fossero simili per gusto e aspetto. Nel periodo in cui i ragazzi hanno mangiato il plum-cake alla banana con aggiunta di noci è stato chiesto loro anche di mangiare mezza tazza di noci al giorno. Al termine dell’esperimento, è stato misurato l’umore, con un apposito test, Profiles of Mood States (Poms), che esamina sei ambiti: tensione, depressione, rabbia, stanchezza, energia, confusione. "C’è stato un significativo 28 per cento di miglioramento del tono dell’umore nei giovani – spiega l’autore della ricerca, Peter Pribis – mentre gli stessi miglioramenti non hanno riguardato le ragazze, ma non sappiamo il perché. Ci sono diversi nutrienti nelle noci che potrebbero essere responsabili del miglioramento dell’umore secondo gli studiosi, come l’acido alfa-linolenico, la vitamina E, l’acido folico, i polofenoli e la melatonina. Ma il segreto potrebbe stare in realtà nella combinazione di tutti questi elementi".
Considerate in passato nemiche della linea per l’apporto calorico, le noci sono state rivalutate da diversi altri studi scientifici come preziose alleate della salute, facendone letteralmente esplodere la domanda. In Italia negli anni ’70 si producevano circa 80 milioni di chili di noci all’anno, ma da allora si è avuto un drastico ridimensionamento della produzione che ha fatto scendere il raccolto ad appena 11 milioni di chilogrammi nel 2015 su una superficie coltivata stimata pari a 9mila ettari di terreno, collocati soprattutto Campania, Sicilia, Calabria, Piemonte, Emilia-Romagna, Veneto. 
Anche se si assiste a segnali di ripresa a livello nazionale, l’aumento dei consumi nel nostro Paese viene per ora soddisfatto soprattutto dalle importazioni. Sono oltre 35 milioni di chilogrammi di noci in guscio importate da Usa, Francia e Cile nel 2014, quando nel 2000 ne venivano importati appena 10 milioni di chilogrammi. Il risultato è che attualmente più di quattro noci su cinque vendute in Italia provengono dall’estero.  Per avere la certezza di acquistare un prodotto 100% italiano, si può comunque scegliere di acquistarle nei mercati e nelle fattorie della rete di Campagna Amica dove, grazie al contatto diretto con i produttori, è anche possibile imparare a conoscere le caratteristiche peculiari dei diversi prodotti e valorizzarli al meglio in cucina.
TAGS
noci; benessere; umore; alimentazione; salute; stress;