Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Notizie

Giornata valdostana, poi tocca al Piemonte

31.08.15

Oggi i sapori della Valle d’Aosta, da domani con “RiPiemonTiAmo” il Piemonte si prepara alla seconda settimana milanese, dal 1 al 6 settembre, dopo il successo di maggio

Giornata valdostana, poi tocca al Piemonte
Lunedì nel segno della Valle d’Aosta che già da questa mattina, 31 agosto, sta conquistando Expo con i sapori di una terra con una grande tradizione enogastronomica. Invece frutta protagonista, ma non solo, da martedì 1 a domenica 6 settembre presso il Palazzo Coldiretti. Mele, pesche e altra frutta piemontese animeranno l’ingresso del padiglione lungo il cardo sud ed anche quello sul retro tra colazioni sane e energetiche tutte le mattine, agriaperitivi ogni pomeriggio, laboratori e degustazioni. A sottolineare il fil rouge che caratterizza la presenza di Coldiretti Piemonte per la sei giorni l’hashtag ideato ad hoc: #fruitforlife
 
Dopo l’ultima settimana di maggio, torna dunque ad Expo il Piemonte con “RiPiemonTiAmo” e le sue eccellenze: dal vino ai succhi di frutta, dalle confetture al miele, dalle nocciole ai dolci, dal riso ai formaggi, dai salumi alla carne.  
 
“A tavola con il Piemonte” saranno i momenti più gustosi della giornata: pranzo e cena con menù ricchi di specialità preparate dalla cucina alla cui guida ci sarà Stefania Grandinetti, presidente di Terranostra Piemonte, ed il suo staff.
 
 
 
Di miele in riso è il titolo di martedì 1 settembre in cui Coldiretti Novara terrà il laboratorio Giallo come il miele per far conoscere i diversi tipi di nettare degli Dei: da quello di castagno a quello di acacia, da quello di tiglio a quello di fiori di montagna. Nel pomeriggio saranno le erbe officinali a farla da padrona con un laboratorio su come riconoscerle ed impiegarle al quale seguirà la degustazione di salumi novaresi a cura di Onas.
 
Fin dal mattino e per tutto il giorno, lungo il cardo sud avverrà la preparazione del Mandala creato con rotture di riso, simbolo del gemellaggio spirituale tra la nostra cultura e quella buddhista.
 
E’ il territorio risicolo di Vercelli ad aprire il secondo giorno Dolce e amaro incontro con gli autori. Si inizia a degustare fin dal mattino: salumi e formaggi accompagnati da miele e laboratorio di finger food per imparare a portare in tavola creazioni accattivanti. Nel pomeriggio Impariamo a fare il pane, laboratorio e degustazione di dolci tipici vercellesi: dai bicciolani alla torta di nocciola, dai biscotti di riso a quelli di meliga.
 
Aperitivo speciale, infine, con l’autore, Giancarlo Caselli, del libro “Le due guerre. Perché l’Italia ha sconfitto il terrorismo e non la mafia”.
 
Giovedì 3 Giovani in terre da oscar metterà alla ribalta i prodotti e le attività ideate da Coldiretti Alessandria. Mattinata con doppio appuntamento: laboratorio Dalla mela al succo, con dimostrazione pratica di come si prepara un succo di mela genuino, e conferenza stampa di presentazione del formaggio tipico della Valle Borbera, la Mongiardina. Nel pomeriggio, invece, Tutto in campagna ha una seconda vita: economia domestica contro lo spreco. A chiudere la giornata, la premiazione regionale di Oscar Green, premio di Coldiretti Giovani Impresa dedicato all’innovazione in agricoltura, in cui è inserito il VI° memorial Massimiliano De Concilio.  
 
E’ l’astigiano con Puzzle di sapori e colori ad essere protagonista di venerdì 4 intrattenendo il pubblico con il laboratorio Le nocciole sposano il miele.  
 
Poi è la volta della Granda impegnata a far conoscere la frutta sabato 5 con Onafrut: degustazioni guidate della mela rossa Igp di Cuneo e laboratori di analisi sensoriale. Infine, domenica 6 Trampoli, salumi, ombretti e…saluti con Coldiretti Torino che al mattino propone Il no food in agricoltura, laboratorio sugli agridetergenti e gli agricosmetici per lavare, profumarsi e truccarsi senza inquinare l’ambiente e senza danneggiare la propria pelle. Mappare per cooperare la conferenza stampa del pomeriggio cui fa seguito la  degustazione di miele.
 
Inoltre, BandaKadabra, dall’1 al 3 settembre, e Prisma Banda, dal 4 al 6 settembre, street band piemontesi, animeranno il cardo sud e le zone limitrofe con musica che passa dal folk al jazz e dal balcanico al latin, il tutto estremamente coinvolgente.
TAGS
padiglione coldiretti; piemonte; expo; expo2015;