Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Notizie

Il decalogo del perfetto albero di Natale

01.12.14

​Quelli naturali contribuiscono sia a migliorare l’assetto idrogeologico delle colline che a combattere l’erosione e gli incendi

Vivere un Natale più consapevole, rispettoso e attento all’ambiente, non è un’impresa impossibile. Se infatti la creazione delle decorazioni natalizie consente, attraverso l’arte del riciclo, di dar sfogo alla creatività di ciascuno rispettando la natura, anche l’acquisto dell’albero di Natale può avvenire all’insegna di scelte più sostenibili ed ecocompatibili.
Coldiretti offre dieci buoni consigli, da tener presente nella fase di scelta e di acquisto. Eccoli.

• Preventivare l’acquisto con qualche giorno di anticipo per dare modo all’albero di adattarsi al nuovo ambiente e distendere bene i rami, precedentemente imprigionati dalla rete per il trasporto.
• Verificarne le misure effettive, oltre che la disponibilità di spazio all’interno della propria casa.
• Al vivaio è invece opportuno controllare la presenza dell’etichetta con l’indicazione dell’azienda di produzione e l’iscrizione al registro fitosanitario. 
• Non andare alla ricerca di un albero perfetto, in quanto ogni esemplare tende ad avere un lato meno ricco di rami nella parte cresciuta verso nord, e ricordarsi che si tratta di un albero vivo la cui naturale asimmetria è sicuramente compensata dalla sua autenticità.
• Tener presente che tutte le conifere tendono a perdere gli aghi nella parte interna dei rami.
• Per evitare di sporcare macchine e case, chiedere al vivaista di scuotere l’albero per far cadere gli aghi secchi.
• Sistemare l’albero in un luogo luminoso, fresco, lontano da fonti di calore, come stufe e termosifoni, e al riparo da correnti d’aria, come porte e finestre.
• Evitare addobbi pesanti per non spezzare i rami.
• Non spruzzare neve sintetica e spray colorati perché l’albero è vivo e respira.
• Mantenere la terra umida, ma non eccessivamente bagnata, anche con l’utilizzo di un nebulizzatore, che potrebbe essere applicato anche ai rami in assenza di fili elettrici.

Gli alberi naturali contribuiscono a migliorare l’assetto idrogeologico delle colline e a combattere l’erosione e gli incendi. È infatti possibile mantenere la coltivazione in molte aree di montagna con il terreno lavorato, morbido e capace di assorbire la pioggia in profondità, mentre la pulizia dai rovi e dalle sterpaglie diminuisce il pericolo d’incendi. Per queste ragioni l’acquisto di un abete vero, a differenza di quanto spesso si crede, è molto più ecologico rispetto agli alberi in plastica che, essendo importati, comportano il consumo di petrolio e liberano gas ad effetto serra per la loro realizzazione e il trasporto.
TAGS
abete; albero; natale; vivaio; ambiente; natura;