Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Notizie

Marmellata di arance, dai consigli alla ricetta

07.04.14

Fare le conserve in casa è un buon modo per gustare tutto l’anno la frutta di stagione. Per prepararle, la regola d’oro è avere tanta pazienza

Con l’arrivo della primavera, la terra ci regala finalmente frutta e verdura più colorata e zuccherina. È arrivato il momento di salutare le arance mentre iniziano qua e là timidamente ad apparire le fragole, grande passione non solo dei più piccini.
Se però ci sono dei sapori che amate particolarmente, ai quali non vorreste mai rinunciare, una tecnica per gustarli durante tutto l’anno è quella di trasformare i prodotti freschi in sottoli, composte e marmellate.
Fare le conserve può essere anche un’ottima soluzione nell’arte del riciclo, per combattere gli sprechi di cibo, magari utilizzando prodotti che rischiano di marcire. Questo è un buon periodo per provare a fare in casa una bella marmellata di arance prima che vadano definitivamente fuori stagione.
 

I consigli di Campagna Amica
Preparare una buona marmellata richiede precisione nella proporzione degli ingredienti. In particolare lo zucchero è fondamentale, non solo per il sapore finale ma anche per la conservazione del prodotto.
Usare prodotti a km 0 e, se la ricetta prevede tra gli ingredienti anche la buccia degli agrumi, scegliere quelli non trattati.
La regola d’oro in cucina è la pazienza, ricette come le marmellate richiedono infatti la costanza nel mescolare  e rimuovere di volta in volta la schiuma che potrebbe formarsi quando la fiamma è troppo alta.
 
La ricetta
Abbiamo scelto per voi la ricetta della marmellata di arance del Cucchiaio di Argento, uno dei libri storici di cucina, la prima edizione infatti risale al 1950.
 
Procedimento
• Lavate le arance, bucherellatele con i rebbi di una forchetta e tenetele a bagno in un grande recipiente ricoperte d’acqua per 12 ore.
• Asciugatele, sbucciatele e conservate la buccia di tre arance eliminando con un coltellino la sottostante pellicina bianca. Tagliate a striscioline sottilissime le bucce, cuocetele per 3-4 minuti in acqua a leggero bollore.
• Pesate le arance sbucciate, tagliatele a fettine, eliminate i semi, mettetele in una casseruola aggiungendo uguale peso di zucchero.
• Portate a ebollizione a fuoco moderato, cuocete lentamente senza aggiungere acqua, mescolando spesso, per circa un’ora o fino a quando lo zucchero comincia a filare.
• Unite le striscioline d’arancia, lasciate cuocere, sempre mescolando, per circa 2-3 minuti. Versate la marmellata ancora calda nei barattoli di vetro e fate raffreddare prima di chiuderli ermeticamente.
• Conservate in luogo fresco e asciutto.
 
Utilizzi e abbinamenti in cucina
La marmellata può essere un ottimo ingrediente per guarnire dolci, come crostate e torte, oppure da gustare durante il primo pasto della giornata: la colazione.
Per gli amanti del salato è ormai consuetudine l’abbinamento marmellate e formaggi. Nel caso della marmellata di arance, un abbinamento consigliato è quello con formaggi semi-stagionati dal sapore intenso.
TAGS
agrumi; arancia; confettura; conserva; marmellata; torte; formaggio;