Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Notizie

La percentuale di frutta nelle bibite? Più ce n’è e meglio è

31.03.14

Raul e Giuseppina producono nettari dal oltre 10 anni. Nel loro prodotto la concentrazione di frutta arriva anche al 90%. E sulla polemica che riguarda le bibite analcoliche dicono: “La frutta può solo far bene”

Raul e Giuseppina da quasi 15 anni hanno fatto della loro passione per la terra un mestiere. Oggi, l’Azienda Agricola Reda Giuseppina (20 ettari di cui 4 di piante da frutta a Piansano-Vt) è una realtà riconosciuta e apprezzata. Confetture, conserve vegetali e nettari sono i prodotti su cui quotidianamente si concentra il lavoro. Un lavoro che vive nel Mercato di Campagna Amica del Circo Massimo i momenti più belli: “Per noi ha segnato la svolta e oggi possiamo dire che la gente ci apprezza e riconosce la purezza dei nostri prodotti”, ammette con soddisfazione Raul. Tra le specialità anche i famosi nettari, dove la concentrazione di frutta in alcuni casi raggiunge anche il 90%. Niente additivi e conservanti, né tantomeno aromi, coloranti o addensanti. Un prodotto puro che fa pensare quando si legge che in questo ultimo periodo si è polemizzato sul fatto che una legge ha vietato di aumentare la percentuale di frutta all’interno delle bibite analcoliche: “Per noi la frutta è ovviamente fondamentale – spiega Raul – i nostri nettari sono fatti solo di frutta, acqua e zucchero, per questo il nostro è un prodotto importante anche dal punto di vista del valore nutrizionale”. Già, perchè i nettari piacciono tanto anche ai bambini ed è un modo per raggirare l’avversione che hanno a volte i più piccoli verso la frutta: “Al Circo Massimo abbiamo tante mamme che li comprano per i figli – dice – e credo che dove è possibile sarebbe sempre un bene aumentare le percentuali della frutta nelle bibite come nei nettari”. Infatti, spesso, i consumatori sono attratti da etichette o gusti che promettono chissà cosa prima di scoprire che magari la concentrazione di frutta in un succo è più bassa di quello che uno si aspetta: “Noi ci teniamo molto – assicura Raul – e lavoriamo molti tipi di frutta come i lamponi, le albicocche, le mele, le fragole e le more solo per dirne alcuni. Nel nostro laboratorio la lavorazione di tipo artigianale e la cottura col metodo del sottovuoto a basse temperature, ci consentono di mantenere invariato il colore, conservando la fragranza, le caratteristiche organolettiche e il sapore dei frutti freschi”.

TAGS
roma; nettari; succhi; frutta; alimentazione; mercato;